fbpx
GiudiziariaNews

Assenteismo al Comune di Acireale, condannati due dipendenti

Sono stati condannati due dipendenti del comune di Acireale, accusati di truffa aggravata, dopo che le indagini avevano dimostrato il loro assenteismo dal posto di lavoro.

Il gup del Tribunale di Catania, Flavia Panzano, ha condannato Mario Primavera e Teresa Messina. Il primo è stato condannato a due anni e 1000 euro di multa; la seconda ad un anno e 600 euro di multa. Per entrambi, il pagamento di 15.000 euro di provvisionale e le spese legali.

I due dipendenti del comune di Acireale avevano scelto il rito abbreviato dopo lo scandalo che si era abbattuto sull’ente.

Gli altri sedici dipendenti sono stati rinviati a giudizio: la prima udienza del processo è fissata per il 13 aprile davanti la prima sezione monocratica del Tribunale.

Secondo l’accusa, i dipendenti risultavano al lavoro, nonostante fossero assenti, grazie alla complicità tra colleghi che ‘strisciavano’ per loro il badge personale. (v.link)

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button