fbpx
CronacheNews in evidenza

Assalto a Giuseppe Antoci, parlano Berretta e Palazzolo

In relazione all’episodio che ha visto coinvolto in un agguato Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi, l’Onorevole Giuseppe Berretta esprime la sua solidarietà: “Massima vicinanza e solidarietà al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, bersaglio di un vile attentato mafioso. L’agguato della notte scorsa é un episodio gravissimo ma sono certo che non riuscirà ad intimidire Antoci, sicuramente non fermerà la sua battaglia coraggiosa per riportare la legalità nel territorio del Parco dei Nebrodi, sottraendo pascoli e terreni alla mafia. Vicinanza anche agli agenti della scorta, che hanno reagito con grande coraggio e professionalità”.

Anche l’Onorevole Erasmo Palazzolo dice la sua: “Un attentato in questo stile è sintomatico dell’ampiezza degli interessi legati alla gestione dei fondi europei per l’agricoltura. Non si può pensare di lasciare una responsabilità così grande solo sulle spalle del presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, a cui va tutta la nostra solidarietà. Il ministero degli Interni e tutte le istituzioni devono intervenire per vigilare sulla gestione dei fondi europei, perché le infiltrazioni della criminalità nei finanziamenti all’agricoltura non riguardano solo il territorio dei Nebrodi, ma tutta la Sicilia e l’Italia”. A dirlo è Erasmo Palazzotto, deputato di Sinistra italiana alla Camera, esprimendo solidarietà a Giuseppe Antoci, vittima ieri notte di un attentato mafioso. “Nei mesi scorsi ho presentato un’interrogazione al ministro degli Interni e a quello delle Politiche agricole chiedendo di aumentare la vigilanza nell’erogazione dei fondi comunitari all’agricoltura – continua Palazzotto – i fatti di cronaca dimostrano quanto il problema sia esteso a tutto il territorio nazionale e spesso coinvolga pezzi di burocrazia connivente”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button