fbpx
LifeStyleTeatro

Aspettando Godot. L’assurdità dell’esistenza al Teatro Stabile di Catania

Portare in scena i drammi del nostro tempo? Si, è possibile. Ad esserci riuscito in modo egregio è il regista Maurizio Scaparro che con la compagnia d’arte contemporanea Teatro Carcano ha rappresentato l’enigmatico Aspettando Godot al Teatro Stabile di Catania. Un’opera semplice e complessa allo stesso tempo, capolavoro assoluto di Samuel Beckett che attraverso l’estenuante attesa di Estragone (Antonio Salines) e Vladimiro (Luciano Virgilio) inscena la vita, nella sua assurdità e tragicità nel riso. Bravissimi tutti gli interpreti che hanno saputo tenere viva l’attenzione degli spettatori della platea del Teatro Verga, pieno grazie anche all’efficace offerta last minute dedicata agli under 30.

A. GodotUna scenografia minimal, quella curata da Francesco Bottai, che evita ogni eccesso e punta tutto su un semplice telo-cielo in cui si staglia uno stilizzato albero secco e un centrato disegno luci di Salvo Mangano. Un’essenzialità che riflette l’interpretazione degli attori che tralasciano gli espedienti astratti e clowneschi per portare un Aspettando Godot che coinvolge. Tenero e Violento è l’Estragone di Antonio Salines, mentre il Vladimiro di Luciano Virgilio alterna con eleganza ed equilibrio i monologhi agli accenni di danza. Visivamente percepibile l’affiatamento tra i due interpreti. Bravi anche Edoardo Siravo nel suo Pozzo ed Enrico Bonavera che incanta con un incredibile Lucky nel difficile monologo del primo atto con un’interpretazione di grande virtuosismo vocale.

Foto di Andrea Gatopoulos

L’Aspettando Godot di Scaparro, al suo primo confronto col drammaturgo irlandese, è umano, tragico, essenziale. Eliminando inutili orpelli e fronzoli arriva realmente agli spettatori.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker