fbpx
Nera

Sequestrato arsenale di armi storiche a Catania

Fucili, spade e pistole storiche sono state sequestrate dai poliziotti del commissariato Borgo-Ognina.

La collezione, di grande valore storico, non sarebbe stata dichiarata dagli eredi al seguito della morte della proprietaria. I quali sono al momento indagati per omessa denunciata.

L’arma che ferì Renato Imbriani.

Le armi sarebbero state lasciate all’interno di un’abitazione disabitata per molto tempo, determinando un possibile rischio di furto.  A detta dei proprietari, inoltre, alcune delle armi assumono un particolare rilievo.

Pare, infatti, che due pistole siano state adoperate in un duello contro il radicale Matteo Renato Imbriani. Un fucile sarebbe uno dei due esemplari esistenti a livello mondiale. L’altro, infatti,  è custodito in un museo americano.

Sono state sequestrate 38 pistole, 20 fucili, 38 armi da punta e taglio e 1456 cartucce.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button