fbpx
CronachePrimo Piano

ARS, Sammartino. Porte in faccia ai Senatori Accademici di Catania

Carne giovane entra all’ARS. Sono i rappresentanti degli studenti delle università siciliane convocati dall’on. Luca Sammartino, Presidente della V Commissione Cultura, Formazione e Lavoro,  per discutere con loro del DL 304/14 “Disposizioni in materia di Diritto allo Studio”. Qualcosa però è andata storta. Se per le università di Palermo, Messina ed Enna il Presidente ha invitato i senatori accademici e i rappresentanti del Consiglio di Amministrazione, la stessa attenzione non è stata riservata all’Università di Catania.

Sgarbo istituzionale o marchetta pre-elettorale?

Le elezioni per il rinnovo dei rappresentanti degli studenti sono alle porte e ogni occasione torna utile per le associazioni studentesche di dimostrare il proprio peso politico. L’incontro è avvenuto ieri in presenza dell’assessore Roberto Lagalla. C’era anche il dirigente generale del dipartimento dell’istruzione e della formazione professionale Gianni Silvia . Era presente pure il capo di gabinetto dell’assessorato Antonio Valenti. Per l’Università di Catania figuravano un rappresentante della consulta degli studenti, Marco Tucci e tre rappresentanti del Consiglio di Amministrazione: Luca Milazzo, Emanuele Pennisi Gabriele Monterosso.

Chi ha rappresentato gli studenti dell’Università di Catania all’ARS?

I nomi dei partecipanti all’audizione fanno riferimento ad Arcadia, notoriamente sotto l’egida diretta di Luca Sammartino, e Actea, associazione che appartiene alla stessa area.

Entriamo nel dettaglio.

Marco Tucci Studente in Scienze Politiche, fa parte di Arcadia. Oggi rappresentante della consulta, il 23 e 24 ottobre sarà candidato al Senato Accademico nella lista “Con gli #Studenti”.

Luca Milazzo di Actea, associazione – come detto – vicina a Luca Sammartino.

Emanuele Pennisi, classe 1993 studia a Scienze della Formazione che fa parte di altra associazione fuori dall’area Sammartino.

Gabriele Monterosso, consigliere nazionale degli studenti accreditati al MIUR, è il presidente dell’associazione Arcadia.

TROVA L’INTRUSO!

 

In realtà un senatore accademico di Catania c’era. Non risulta tra gli invitati convocati dall’on. Sammartino, eppure è lì, cerchiato in rosso, Alessandro Trefiletti. Probabilmente era stato avvisato dal socio in Actea, Luca Milazzo, e gli è stata autorizzata la partecipazione.

E gli altri senatori in capo alle altre associazioni? Forse per i catanesi, a differenza delle altre provincie, l’incontro era riservato ad “Arcadia & friends”. Una rondine non fa primavera, si sa. E infatti tutti i partecipanti (eccetto Pennisi) sono i soci di queste due associazioni. Una è direttamente riconducibile a lui, l’altra anche.

Il fatto grave è che con questa scelta l’on. Sammartino sarebbe venuto meno alla rappresentatività di tutte e realtà che compongono il Senato Accademico della sua stessa città.

Quali saranno le reazioni da parte dei senatori esclusi?

 

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button