fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPolitica

Ars: manovra 2016, il via all’esame della commissione Bilancio e Finanze

Oggi la commissione Bilancio e Finanze dell’Ars inizia l’esame della manovra 2016, perfezionata dal governo e dall’Assessore-commissario Alessandro Baccei.
Si comincerà con circa 1.600 emendamenti.

Non si tiene più il conto dei drammi sociali da cui è inondata al Sicilia. Stamane, infatti, un gruppo di lavoratori degli ex Sportelli multifunzionali, inizieranno a presidiare la sede dell’assessorato regionale al Lavoro, in via Trinacria a Palermo, perché, da dieci mesi vivono senza stipendio. Sono circa 1.800 persone che prima il governo regionale di Raffaele Lombardo e, adesso, il governo di Rosario Crocetta hanno deciso di far scomparire.

La forza di Baccei, almeno sino ad oggi, è stata basata sul fatto che i Siciliani non siano capaci di mettere in atto un protesta.

Oggi però 1.800, persone per la protesta degli ex sportellisti, annunciano lo sciopero della fame. Nel caso in cui questa protesta riuscisse a coinvolgere un numero non indifferente di persone, come reagirà il governo regionale?

Con la manovra 2016 sono due gli obiettivi che Baccei vuole raggiungere: il taglio delle indennità a circa 900 dirigenti regionali, ed il blocco del turn over degli operai della Forestale siciliana.

Lo scontro, all’Ars, si annuncia duro, perché molti deputati regionali non sembrano disposti ad avallare le scelte operate dall’assessore Baccei. Peraltro come spesso scriviamo spesso, il commissario, inviato del governo Renzi, ha uno strumento ‘convincente’; i 550 milioni di euro circa che Roma deve ancora erogare alla Regione Sicilia. Senza questi soldi potrebbe essere un problema approvare la manovra 2016.

Fonte ‘inuovivespri.it’

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.