fbpx
Cronache

Arrestato spacciatore, era già stato fermato la scorsa settimana

Nuovi controlli contro lo spaccio di stupefacenti nelle purtroppo note piazze di spaccio come il quartiere San Giorgio. Durante i controlli,  i poliziotti hanno notato un “movimento anomalo” da parte di un giovane che, a bordo di ciclomotore privo di targa, si fermava a prelevare qualcosa da una grondaia dell’acqua piovana.

Il conducente del motorino, poi identificato come Fernando Giarratano, 21 anni, alla vista della pattuglia del Commissariato Librino, abbandonava il motorino cercando di guadagnarsi la fuga appiedato e cercando di disfarsi di bustine di cellophane, lanciate in mezzo alla vegetazione incolta.

Raggiunto, Giarratano si opponeva al controllo di polizia in modo piuttosto violento, sferrando numerosi calci contro gli uomini in divisa. Finalmente calmatosi, il ragazzo veniva trovato in possesso di una sostanziosa somma di denaro di cui, essendo disoccupato, non sapeva fornire alcuna indicazione di provenienza lecita. Venivano anche recuperate le bustine di cellophane contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, singolarmente confezionata in dosi.

La conferma della attività di spaccio trovava riscontro anche nella perquisizione domiciliare, con sequestro di altra sostanza stupefacente essiccata, nonché di una pianta in vaso.

Giarratano, tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, guida senza patente, non appena una settimana prima, sempre di sabato pomeriggio, aveva già avuto un confronto con altra pattuglia del Commissariato Librino. In quella circostanza era stata notata medesima attività, medesime modalità, ma nascondiglio diverso: un cassonetto della spazzatura.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button