fbpx
CronacheMafiaNewsNews in evidenza

Arrestato il boss Santangelo di Adrano, alleato dei Santapaola

Nella tarda serata di ieri, la Polizia di Stato ha tratto in arresto Santangelo Alfio (cl. 1953), conosciuto come “Taccuni”, pregiudicato, Sorvegliato Speciale di P.S., Crimi Nino, (cl.1980), pregiudicato, Sorvegliato Speciale di P.S., Quaceci Antonino, (cl.1970), detto “topo grigio”, pregiudicato, Sorvegliato Speciale di P.S. e La Mela Giuseppe, (cl.1973), pregiudicato, Sorvegliato Speciale di P.S.

Tutti erano destinatari di distinti ordini di esecuzione per la carcerazione, emessidalla Procura Generale della Repubblica di Catania, dovendo espiare rispettivamente: 13anni  e mesi 4 di reclusione per Santangelo, 13 anni e 10 mesi per Crimi, 10 anni e 8 mesi per Qualceci, ed infine per La Mela anni 6 e mesi 4 reclusione, tutti condannati per associazione per delinquere di stampo mafioso e, vario titolo, di reati in materia di sostanze stupefacenti ed armi.

Tutti sono ritenuti appartenenti all’organizzazione mafiosa Santangelo – “Taccuni” di Adrano, alleata della cosca Santapaola-Ercolano di Catania ed erano stati tratti in arresto, il 29 aprile 2009, nel corso dell’operazione “Terra Bruciata” condotta dalla Squadra Mobile e dal Commissariato di P.S. di Adrano (CT).

In quella data venne data esecuzione finirono in manette 12 persone della cosca Santangelo e  15 persone della cosca Scalisi, alleata del clan Laudani, gravemente indiziate, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, omicidio, estorsione ed in materia di armi.

Le indagini avevano evidenziato un acceso antagonismo fra le due cosche che, storicamente in aperta conflittualità, si contendevano il controllo delle attività illecite del comprensorio adranita. La cosca dei Santangelo prende il nome proprio dall’odierno arrestato Santangelo Alfio, capo indiscusso dell’organizzazione, soprannominato “Taccuni”, di cui Crimi Nino e Quaceci Antonino sono generi.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker