fbpx
CronacheNews

Arrestate le pusher di Ilaria Boemi, morta in spiaggia per una overdose

Messina –  Sono state arrestate altre due ragazze per la morte di Ilaria Boemi, la sedicenne trovata senza vita sulla spiaggia per una overdose, il 10 agosto scorso. Sarebbero state loro, una minorenne e una appena maggiorenne, secondo la testimonianza degli amici di Ilaria,  a vendere la dose di “Mdma”, la droga sintetica che ha provocato la morte per arresto cardio-circolatorio.

Dopo appena due giorni, la squadra mobile aveva già individuato e fermato una prima pusher, coetanea di Ilaria, che le avrebbe venduto droga altre volte.

Le indagini della Squadra Mobile hanno delineato personaggi e responsabilità di chi ha trascorso con Ilaria le ultime sue ore di vita, secondo le ricostruzioni confluite nelle misure cautelari emesse dai Gip presso Tribunale per i Minorenni e presso il Tribunale di Messina,

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button