fbpx
CronacheNews

Armi e droga a Librino, il nascondiglio in un ascensore

Bonaventura Michele cl.1988I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato in flagranza  Michele Bonaventura, 27enne, catanese, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri sera, i militari, durante un servizio antidroga nel popolare quartiere Librino, hanno sorpreso l’uomo, all’interno di un locale cantina, in una palazzina di Viale Biagio Pecorino intento a cedere delle bustine da un buco ricavato nella porta.

Immediatamente bloccato e perquisito il 27enne è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina, 150 grammi di marijuana, stupefacente già tutto suddiviso in dosi, la somma contante di 150 euro, ritenuta parziale provento dell’attività di spaccio, ed una radio trasmittente, che sono stati sequestrati.

L’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Nel corso delle stessa serata, i militari hanno rinvenuto e sequestrato, abilmente occultati nella cabina ascensore di uno stabile in viale Grimaldi, un fucile cal. 12 semiautomatico marca beretta, risultato rubato il 24 Novembre 2015 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME), ed un centinaio di cartucce per pistola revolver cal 357 e fucile cal 12. e 25 cartucce per fucile cal. 12.

Le indagini sono ancora in corso al fine indentificare chi avesse la disponibilità dell’arma, che era in un perfetto stato d’uso. Il fucile sequestrato, sarà inviato al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnico balistici del caso e per stabilire se lo stesso sia stata utilizzato in eventuali recenti eventi criminosi.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button