fbpx
CronachePrimo Piano

Preso il boss Massimiliano Arena: era latitante da due mesi

Un altro duro colpo al clan Arena. Dopo l’operazione che ha visto l’arresto di ben 20 soggetti riconducibili all’organizzazione mafiosa, arrivano le manette anche per il latitante Massimiliano Arena.

L’esponente dell’omonimo clan mafioso, figlio del boss Giovanni, era evaso lo scorso agosto da una comunità in provincia di Taranto. Qui si trovava agli arresti domiciliari con l’accusa di associazione per delinquere di tipo mafioso per l’affiliazione con i Santapaola-Ercolano e associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.  Arena era latitante da ben due mesi. A seguito, infatti, di un’attenta attività di indagine, gli agenti hanno scoperto come il latitante si nascondesse in una villa a Vaccarizzo. Beccato nel suo “nascondiglio”, gli uomini della Catturandi della Squadra Mobile di Catania hanno prelevato e condotto Arena presso la Casa Circondariale di Catania – Bicocca.

Massimiliano Arena, inoltre, è il cugino di Agata Arena, cantante neomelodica balzati agli onori della cronaca dopo le recenti accuse di truffa aggravata ai danni dello Stato per aver percepito illecitamente il reddito di cittadinanza.

E.G.

 

.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker