fbpx
CronachePrimo Piano

Appuntamento rimandato per la Catania-Ragusa

La Catania-Ragusa si farà interamente con i soldi pubblici: ma per ora l’ok è rimandato al 5 settembre. È previsto, infatti, per quella data che il Cipe approvi definitivamente la nuova procedura per la realizzazione dell’autostrada. Dopo 30 anni, finalmente i siciliani potranno dire addio all’attuale strada che collega le due città, sfondo in questi anni della morte di tantissimi automobilisti.

A rassicurare sull’argomento il presidente della Regione Nello Musumeci il premier Conte, nel corso della riunione del Cipe tenutasi a Palazzo Chigi.

«Ho ringraziato il premier per aver mantenuto l’impegno con la Sicilia. La Regione vorrà sostenere l’opera con i 217 milioni già programmati e con la disponibilità ad aumentare lo stanziamento, se serve. La presa d’atto odierna è un passaggio utile a superare lo schema del progetto di finanza, giudicato non sostenibile del ministero dell’Economia. Ma adesso serve ancora uno sforzo: un accordo davvero definitivo con la società proprietaria del progetto, la cui cessione è subordinata a un arbitrato del quale non si conoscono i tempi e la formalizzazione della società di scopo tra Anas e Cas per la realizzazione del progetto e del cantiere», dichiara Musumeci.

Il governatore, inoltre, ha chiesto che la sede legale della nuova società pubblica avesse sede a Ragusa.

«La data del 5 settembre – conclude – è indispensabile per avere davvero contezza di quali e quante risorse metterà a disposizione lo Stato. Ringrazio anche il ministro dell’Economia Tria perché siamo a un passo da risolvere una questione che vede tutti uniti e sulla quale non vogliamo perdere altro tempo».

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker