fbpx
NewsPolitica

Approvata la finanziaria: maxi esodo, stabilizzazione e finanziamenti

La giunta regionale ha approvato la manovra  finanziaria che entro martedì sarà inviata all’Ars. Lo rendono noto il governatore della Sicilia Rosario Crocetta e l’assessore regionale all’Economia Alessandro Baccei.
“La manovra conta di 15 articoli – spiega il presidente Crocetta – è una misura essenziale che destina risorse in via prioritaria a enti locali, lavoratori, precari e a tutti gli enti finanziati dalla Regione mettendoli in sicurezza per l’intero anno senza soluzione di continuità per evitare che si verifichino situazioni del passato approvando bilanci provvisori che hanno creato disparità tra i lavoratori”.

“Rassicuriamo tutti – prosegue – sono previste risorse per la continuità del lavoro dai consorzi di bonifica agli enti teatrali”. “Si tratta di una legge di bilancio – sottolinea Crocetta – che continua il percorso avviato nei mesi scorsi con il governo e che ci ha consentito di lavorare al pareggio di bilancio”.

Non solo un maxi-incentivo all’esodo per i precari, ma anche e soprattutto la stabilizzazione dei contrattisti degli enti locali. Unico handicap a questa notizia: la stabilizzazione sarà effettuata a condizione che si siano liberati i posticon i pensionamenti. Per il maxi esodo saranno invece stanziati 226,7 milioni all’anno per vent’anni. I lavoratori incasserebbero l’equivalente di cinque anni di stipendio.Per aderire però, i precari degli enti locali, della Regione e della sanità dovranno trovarsi a non  più di sette anni dalla pensione.

Finanziati anche i contratti dei lavoratori Asu ed ex-Pip, i consorzi di bonifica, i cantieri di servizio e i consorzi universitari.

Adesso tocca all’Assemblea Regionale vagliare e studiare il documento, in modo da poter varare la legge ed evitare l’esercizio provvisorio.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker