LifeStyleMusicaPersonaggi

Applausi scroscianti per Allevi a Catania

Il tutto esaurito a Londra, Roma, Napoli e Catania. Giovanni Allevi ieri in scena al Teatro Metropolitan di Catania col suo Love – Solo Piano Tour conquista anche il pubblico catanese, affascinato dalle melodie emotive dell’album sull’amore uscito il 20 gennaio 2015. IMG-20150424-WA0007
In un susseguirsi di note il pianista suona e racconta i 13 brani dell’album Love nati da sogni in stato febbrile come in Yuzen, riunioni di famiglia caotiche e chiassose come in My family o scaturite da semplici frasi di tecnici indaffarati con la caldaia in It doesn’t work incantando sempre più gli spettatori che ascoltano quasi in religioso e ormai inusuale silenzio.
Lontano dalle polemiche e dalle accuse di Saturnino Celani, bassista di Jovanotti, nel suo libro Testa di basso in cui lo accusa a chiare lettere scrivendo “secondo me, invece, Allevi non è quel musicista così geniale che crede di essere. Ha qualche problema con se stesso a causa di un ego spropositato”, il pianista di Ascoli Piceno suona come avvolto da una bolla che esplode nell’ultimo brano ispirato alla poesia di Baudelaire L’albatros “dedicato all’amore più difficile e allo stesso tempo più importante che ci possa essere: quello per se stessi”. IMG-20150424-WA0001
Richiamato per altre tre volte sul palco dagli appalusi scroscianti del pubblico catanese suona i suoi successi più amati Aria e Back to life. Dopo l’acclamazione di ieri al Teatro Metropolitan di Catania, oggi sarà la volta di Palermo al Teatro Golden.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.