fbpx
Sport

Antidoping, il Coni squalifica 2 atleti dell’Amatori Catania

Il Tribunale nazionale antidoping del Coni ha squalificato fino al 3 maggio 2020 i rugbisti dell’Amatori Catania, squadra che milita in serie B, Alessio Scuderi e Davide Vasta.

Vasta era stato trovato positivo a un controllo mirato della Nado Italiafuori competizione”, effettuato il 5 marzo, a 11 sostanze proibite, ovvero dieci anabolizzanti più un’altra sostanza ingerita per ridimensionare la crescita delle ghiandole mammarie. L’atleta era risultato positivo a testosterone, boldenone metabolita, drostanolone, mesterolone, metandienone, metasterone, metildienolone, stenbolone metabolita, clomifene metabolita, 19-noretiocolanolone e 19-norandrosterone, mentre  Scuderi era risultato positivo al Metenolone, Noretiocolanolone e Norandrosterone a un controllo fuori competizione di Nado-Italia in marzo.

“Nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Davide Alessio Scuderi – scrivono . (tesserato FIR) visti gli artt. 2.1 e 4.2.1  delle NSA, gli ha inflitto 4 anni di squalifica, a decorrere dal  4 luglio 2016 e, dedotto il presofferto, con scadenza al 3 maggio 2020. Ha condannato l’atleta al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00 e e disposto che la presente decisione sia comunicata all’interessato, all’UPA, alla WADA, alla WORLD RUGBY, alla FIR ed alla società di appartenenza.

Nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Davide Vasta (tesserato FIR) visti gli artt.  2.1 e 4.2.1 delle NSA, afferma la responsabilità dello stesso in ordine all’addebito ascrittogli e gli infligge 4 anni di squalifica, a decorrere dal 4 luglio 2016 e, dedotto il presofferto, con scadenza al 3 maggio 2020. Ha condannato l’atleta al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00 e disposto che la presente decisione sia comunicata all’interessato, all’UPA, alla WADA, alla WORLD RUGBY, alla FIR ed alla società di appartenenza.”

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button