fbpx
IntervisteNewsPoliticaSenza categoria

Antenna Fiandaca: è diatriba tra il comitato PerPennisi e l’amministrazione Barbagallo”

Acireale – L’antenna di Fiandaca e’ al centro di una diatriba tra l’amministrazione Barbagallo ed il comitato Perpennisi.

Come tutti ricordano fino alla settimana scorsa il comitato si era fatto promotore di una  raccolta firme nelle frazioni per la rimozione dell’antenna posizionata a Fiandaca nel terreno del fratello del deputato pentastellato Angela Foti. L’amministrazione Barbagallo sin da subito si schiera con i cittadini contro l’antenna, comunicando di  avere già bocciato il progetto dell’impianto giá da tempo e di essere pronto ad inoltrare ricorso attraverso il CGA , in quella occasione il sindaco Roberto Barbagallo confermava  in una nota di essere accanto ai cittadini.

Da qualche giorno però il comitato PerPennisi ha pubblicato sui social un video, dove esprime tutta la sua delusione nei confronti dell’amministrazione definendo ‘scandaloso’ l’invio del ricorso al CGA con un giorno di ritardo rispetto ai termini di presentazione

«In merito all’antenna di Fiandaca e al presunto deposito tardivo presso il CGA del ricorso in appello proposto dall’Avvocatura Comunale nei confronti del gestore Vodafone, occorrono alcune fredde considerazioni per smentire quanto in tanti stanno disinvoltamente e pretestuosamente sostenendo. – ha dichiarato l’assessore Francesco Fichera – con documenti alla mano posso dire che il ricorso in appello è stato notificato il 10.11.2015 ai legali del gestore e che il plico contenente lo stesso ricorso notificato e i documenti a corredo è stato spedito dall’avvocatura comunale il giorno 4.12 alle ore 14 con pacco postale che prevedeva la consegna entro due giorni. Il plico è stato poi consegnato presso la segreteria del CGA il giorno 10.12 e quindi entro l’ultimo giorno previsto dalla legge per il deposito. La segreteria del CGA per disposizioni interne, ha poi registrato il ricorso il giorno successivo ovvero l’11.12 così come appare sul sito istituzionale della Giustizia Amministrativa. Questi gli incontestabili dati di fatto puntualmente ribaditi dalla nostra avvocatura negli atti del giudizio che ci auguriamo venga deciso presto in senso favorevole al Comune di Acireale e quindi ai cittadini acesi. Si è pure sostenuto – continua l’assessore – che non si è fornita informazione alla cittadinanza di Fiandaca e Pennisi delle richieste di nuove installazione di antenne. Anche su questo punto, sempre con documenti alla mano, preciso che per ognuna di tali antenne è stata sempre data pubblicità presso il sito istituzionale del Comune di Acireale della convocazione delle relative conferenze di servizi ove i cittadini avrebbero potuto partecipare. A ciò vanno ovviamente aggiunti gli innumerevoli interventi che la stampa ha sempre con precisione pubblicato in merito ad ogni singolo passaggio delle vicende che hanno riguardato le suddette antenne».

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Leggi Anche
Close
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker