fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPrimo Piano

Anno scolastico 2017-2018, primo giorno di scuola e informazioni utili

Si avvicina il suono della campanella per gli studenti catanesi

È l’incubo di tutti gli automobilisti che sperano di arrivare puntuali la mattina in ufficio: l’inizio della scuola. Settembre è arrivato, la maggior parte dei catanesi sono rientrati dalle ferie e chi è genitore ha già provveduto a comprare diari, quaderni e zaini. Manca pochissimo per l’avvio del nuovo anno scolastico e anche chi non ha nulla a che fare con il suono della campanella si domanda: quando rimarrò imbottigliato nel traffico?

Dipende. Grazie all’autonomia scolastica, ogni scuola ha stabilito un diverso “piano d’azione” per evitare il caos assoluto. Nella maggior parte dei casi, la tecnica è quella di scaglionare le classi in diversi giorni ma molti istituti rientreranno in pieno regime entro lunedì 18 settembre. Dunque, tutti sui banchi di scuola (e, tra le 7 e le 8:30 del mattino, tutti sulle strade cittadine).

Abbiamo contattato alcuni degli istituti più frequentati – collocati in posizioni strategiche per la viabilità urbana – chiedendo loro quando riapriranno i cancelli. Di seguito, alcune informazioni utili: tra i primi a tornare in classe ci saranno come sempre gli alunni del Liceo Scientifico Galileo Galilei, che riaprirà i battenti lunedì 11. Insieme a loro, anche gli studenti del Liceo Classico Nicola Spedalieri e quelli dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Parini. A seguire, sarà il turno del Liceo Scientifico Boggio Lera. Mentre le classi andranno pian piano riempiendosi nei giorni successivi, in cui l’orario delle lezioni sarà ancora limitato, giorno 14 suonerà la campanella per molti istituti della Regione Siciliana. Tra questi, anche per gli studenti del Liceo Classico Mario Cutelli, dell’Istituto Tecnico Industriale Guglielmo Marconi, della Scuola Media Dante Alighieri e del Politecnico del Mare Duca degli Abruzzi (cioè l’Istituto Nautico di Ognina). Per i più piccoli, invece, ricordiamo che la scuola media Cavour aprirà i registri giorno 12 mentre il Circolo Didattico Mario Rapisardi non ha ancora ufficializzato l’inizio del nuovo anno che, di certo, non si prevede per la prossima settimana.

Un anno scolastico che si apre con una novità e con tante polemiche. Tutti i genitori degli alunni iscritti alle scuole dell’infanzia e primaria, infatti, devono presentare il certificato di vaccinazione o, in sostituzione, un’autocertificazione. Una questione che ha spaccato il mondo genitoriale in due fronti opposti e di cui L’Urlo si è già occupato raccontando il punto di vista di una mamma incinta del secondo figlio e quello di una lettrice alle prese con le file interminabili per vaccinarsi ad Aci Catena.

E mentre il mondo della scuola si rinnova, tanti docenti sperano di tornare al Sud o preparano le valigie per il tornare al Nord Italia, anche gli studenti catanesi salutano l’estate. Tra poco, la tanto attesa frase di routine:”Ciao mamma, vado a scuola!”… e noi (speriamo) a lavoro.

Mostra di più

Serena Di Stefano

Versatile, volubile e più frizzante della Citrosodina, se fossi un sapore sarei di certo il sale: piacevole solo se a piccole dosi. Orientamento religioso-ideologico-politico-culturale: Pier Paolo Pasolini. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Editoria e Scrittura, ho fatto due scelte che mi ero detta “non avrei mai compiuto”: tornare a Catania e fare giornalismo. A occhio e croce, il mio vocabolario fatica a legittimare le parole “mai” e “sempre”, per tutto il resto però c’è il “Sinonimi e contrari” sul comodino. Promemoria per la scrittura: scrivere soltanto notizie vere, utili e imparziali. Promemoria per la vita: sorridere e ringraziare.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button