PoliticaPrimo Piano

Angelo Attaguile e i ventilati accordi da vecchia DC

Una gola profonda svela i retroscena e i possibili accordi del candidato leghista

Angelo Attaguile sembrava prossimo al pensionamento politico. D’altra parte, alla veneranda età di 72 anni, sarebbe stato anche plausibile. Il Capitano, invece, nonostante il grande flop alle elezioni politiche, gli ha concesso un’altra chances. Non un “contentino” qualsiasi, ma un vero e proprio “premio fedeltà” utile a garantire seggi sull’isola, perché non bastano selfie o titoloni sulle principali testate nazionali per fare breccia nel cuore dell’elettorato. Servono voti, quelli veri, sicuri. E Angelo Attaguile sa come fare. A garantirlo è una gola profonda del partito leghista.

Il retroscena, gli accordi sottobanco

Il mondo può cambiare, ma il metodo ancorato a certe “consuetudini democristiane” resta immutato. Stando alle nostre fonti, infatti, Attaguile sarebbe corso ai ripari stringendo accordi di peso, soprattutto nel messinese, per garantirsi il seggio da europarlamentare.

L’endorsement di Luigi Genovese al candidato leghista, nei giorni scorsi, ha fatto sobbalzare dalla sedia i vertici nazionali e regionali della Lega. Porte ufficialmente sbarrate a doppia mandata dal partito leghista al giovane parlamentare regionale. Morbida, invece, la reazione dell’ex parlamentare in corsa alle europee.

Commenterà Angelo Attaguile: «Non vanno però confusi i rapporti politici con quelli personali e di amicizia. Quest’ultimi, nella mia vita privata, sono stati e saranno sempre un punto fermo».

Dal canto suo, Luigi Genovese conferma il rapporto d’amicizia di lungo corso con Angelo Attaguile ma smentisce categoricamente a Live Sicilia qualsiasi interlocuzione o passaggio al partito leghista.

Chi sarebbero i sostenitori di Angelo Attaguile?

Rapporti d’amicizia. E probabili promesse post elettorali, ventilano i rumors leghisti più convinti, gli stessi che, secondo Attaguile, nutrirebbero invidie nei suoi confronti. Secondo questi, tra l’altro, sarebbe stato proprio Attaguile a chiamare a sé Genovese (e non il contrario) per attingere dal suo bacino elettorale nuovi consensi.

Ma Genovese non sarebbe stato il solo a cui Attaguile avrebbe prestato attenzione. Nella “corte dei suoi amici più fidati”, infatti, i più informati vociferano verosimili accordi anche con l’on. Carmelo Lo Monte, il rappresentante leghista alla Camera dei Deputati che nella sua carriera politica ha saputo cogliere e sfruttare ogni possibile (e impossibile) opportunità. Dalla DC, lo abbiamo visto azzardare un lungo salto olimpionico di pale in frasca verso l’UDC, per poi andare con gli autonomisti, passare al Partito Socialista Italiano e affermarsi alle ultime politiche con la Lega.

Attaguile, inoltre, pare possa contare anche su un altro prestigioso consenso: l’on. Antonino Rizzotto. Il parlamentare regionale leghista potrebbe garantire per lui riscontri elettorali dalla Sicilia occidentale.

Vento di passione a Patti

Se l’amicizia per Angelo Attaguile è un valore fondamentale, determinanti potrebbero rivelarsi a questa tornata elettorale i “sospiri” provenienti dalla sfera sentimentale.

Stando alle nostre fonti più che accreditate, infatti, pare che il primo accordo stretto dall’ex parlamentare sia avvenuto in quel di Patti, in provincia di Messina, dove Attaguile divide la propria vita privata con una professoressa originaria del posto. Questa, avrebbe favorito l’appoggio di Cisco Gullo, ex vicesindaco ed ex assessore travolto in un vecchio scandalo elettorale. Con lui, anche la figlia Maria Tindara Gullo, ex deputata alla Camera, nota alle Procure dell’isola nell’Operazione Fake, inchiesta che gettò pesanti ombre sul PD regionale siciliano.

L’odore di terra bruciata nel catanese per il portabandiera della Lega, non sarà arrivato a Messina dove Angelo Attaguile potrebbe avere al contrario trovato terreno fertile per garantirsi il seggio in cambio delle solite promesse di tornaconto.

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.