fbpx
CronachePrimo Piano

Anfiteatro Romano, Galvagno “Coinvolgeremo le associazioni”

Tantissime polemiche hanno accerchiato l’Anfiteatro Romano in questo periodo. L’apertura al pubblico di un solo giorno alla settimana aveva infatti indignato i cittadini.

Prontamente, la dottoressa Lamagna aveva spiegato alla nostra redazione come per mancanza di personale fosse possibile concentrare la gestione del sito solo ogni giovedì. Ora parla l’onorevole Gaetano Galvagno. Il parlamentare, primo firmatario di una serie di interrogazioni presentate sull’anfiteatro romano di Catania, ha sollecitato interventi di monitoraggio per accertare la stabilità strutturale del monumento, denunciando per primo le criticità relative alla chiusura forzata del sito per carenza di personale.

«Limitare l’apertura al pubblico unicamente nella giornata di giovedì non era la soluzione. Per questo, già dal mese di marzo, a seguito del consiglio itinerante organizzato dalla I Municipalità Centro Storico presieduta dal dott. Paolo Fasanaro al quale ho partecipato ho suggerito il coinvolgimento delle associazioni, proprio in previsione del flusso turistico estivo in città», incalza Galvagno.

«Oggi quindi, l’estarnalizzazione del servizio di custodia risulta essere l’unica soluzione per rendere accessibile il monumento sotterraneo. Tuttavia, la strada per poterlo riportare alla sua bellezza originaria non solo virtuale – precisa l’on. Galvagno – è ancora lunga da percorrere. Ma è questo l’obiettivo che le istituzioni rappresentate dal Presidente devono perseguire, continuando il percorso che avevamo iniziato a tracciare insieme al compianto assessore Sebastiano Tusa».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.