fbpx
Sport

Andria-Catania, ottimismo nonostante tutto

Ottimista…. cosi mi sento alle 20.30 di domenica sera. Le condizioni sono favorevoli per disputare una bella partita, inutile dire che spero in una vittoria, ma per ora mi accontento di vedere una squadra che  “mangi la terra “. Dalle prime battute di gioco non odo trombe squillare, vedo invece un Andria insistente e un Catania disordinato, per niente incisivo, dubbioso sulle scelte: questo è il linguaggio dei loro piedi che noi sentiamo forte e chiaro.

Chi di noi tifosi si trova allo stadio, cerca di incoraggiare i “ragazzi” , qualcuno fa del suo meglio per cercare di mettere ordine tra i reparti , ma l’impresa è ardua, lo spazio sembra enorme e incontrollabile . Il tempo scorre tra gioco noioso e monotono, a voler vedere il bicchiere mezzo pieno, non prendiamo gol , peccato non riuscire a sfruttare una buona occasione da gol.

Intervallo.Gli appelli quasi certi del Mister non sortiscono nessun effetto: la paura impietrisce per prima cosa il pensiero.

Il secondo tempo avanza faticosamente come il primo: non ci stiamo divertendo. E pensare che basterebbe un po’ più di gioco di squadra. Sono consapevole che “l’amalgama”, necessaria anche ai tempi del grande Presidente Massimino, non può essere comprata, ma come un lavoro di cesello ha bisogno di tempo per affiorare.

Ragazzi lavorate su questo e sarà per tutti un DIVERTIMENTO !

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button