fbpx
Cronache

Corruzione Anas. Società sospende e blocca gli stipendi per gli indagati

Sempre più devastante il terremoto giudiziario che in questi ultimi mesi ha colpito l’Anas. Dopo i tre arresti per corruzione del 21 settembre scorso, altri otto tecnici sono finiti in manette.

La società ha iniziato dunque a prendere i primi provvedimenti. Comunicata la sospensione dei tecnici arrestati e il blocco  degli emolumenti mensili. Inoltre, la Security di Anas, con il supporto di un gruppo di ingegneri della Direzione Generale e con la Guardia di Finanza sta effettuando controlli a tappeto sui lavori oggetto delle indagini avvalendosi di apparati tecnologici del Centro Ricerche di Cesano di Anas. In modo tale da verificare, anche ai fini della sicurezza delle infrastrutture, se rispettate la qualità e la quantità dei materiali previsti, nonché quant’altro previsto dai capitolati di appalto.

Anas sta anche verificando se le imprese appaltatrici coinvolte nelle indagini siano impegnate, o lo siano state in passato, in altri interventi sull’intero territorio nazionale, che saranno anch’essi sottoposti a verifiche, e di fronte ai sofisticati atti criminali messi in campo dai funzionari coinvolti e dalle imprese, l’Azienda sta avviando ulteriori e ancora più incisive attività di controllo interno.

Non appena acquisiti gli atti, Anas procederà anche alla costituzione di parte civile.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker