fbpx
CronacheSenza categoria

AMT, Cgil e Filcams: “Evitiamo stipendi da fame e rischi di esubero”

l caso dei lavoratori del parcheggio AMT è ancora aperto. La Cgil e la Filcams Cgil di Catania, con una lettera ufficiale, chiedono al Vicesindaco Bonaccorsi e al Prefetto Sammartino di rilanciare la vertenza dei 17 lavoratori dell’appalto di servizio di pulizie, vigilanza non armata, manutenzione del verde delle aree a parcheggio A.M.T di Catania.

Obbiettivo: evitare stipendi da fame

La richiesta è: “di essere ricevuti e di riallacciare le discussioni nell’interesse esclusivo dei lavoratori”. L’obiettivo per il segretario generale della Camera del lavoro, Giacomo Rota e per la segretaria Filcams Concetta La Rosa, è ristabilire il tempo pieno, come promesso dal Comune. I lavoratori rimangono gli stessi dell’ultimo “bacino di salvaguardia”. Per Rota e La Rosa è, dunque, necessario scardinare la “battuta d’arresto da parte di codesta amministrazione senza comprenderne i motivi – si legge nella lettera-  e lasciando i lavoratori in preda ad incertezza, esasperazione e abbandonati dalle Istituzioni. Il clima è molto teso e non nascondiamo grande preoccupazione per possibili azioni volontarie”.
G.G.
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker