fbpx
LifeStyle

Amici del Rosario, una famiglia in nome di Agata

Sono giovani e meno giovani, ma accomunati da un senso di pace e di abbandono che in una società frenetica come quella odierna non sembra neanche reale. L’incontro degli amici del Rosario non è un incontro tra associati, ma tra familiari. Una famiglia che si riunisce sotto il nome della loro Sant’Agata.
“Siamo nati dal cordone – spiega il dott. Carbonaro, presidente dell’associazione e coordinatore delle organizzazioni laicali durante le feste agatine- e ci prefiggiamo lo scopo di portare avanti la preghiera, ascoltando gli altri, prima di insegnare”.
Quest’anno il gruppo, che è nato ufficialmente nel 1995, compie vent’anni ed è cresciuto esponenzialmente ogni anno.
“In realtà – spiega Carbonaro- noi siamo nati nel 1991, ma nel ’95 il vescovo Bommarito volle che si stilasse uno statuto per ufficializzare l’organizzazione perché non si perdesse nel tempo”. Si incontrano tutto l’anno alla Collegiata per portare avanti con forza la loro fede.
Ma è in questo periodo che si concentrano i loro sforzi. Gli amici del Rosario, con numerose organizzazioni laicali, formano turni di preghiera per i giorni delle festività agatine. Piccole cellule, così come si definiscono loro, per non urlare la parola di Dio ma sussurrarla in modo che tutti possano ascoltarla senza essere distratti o disturbati.
Per farlo non scelgono solo la voce, ma gesti e fatti concreti. Per quest’anno, il gruppo sta preparando 10.000 libretti per la preghiera e 8.000 rosari da distribuire, autofinanziati o comprati attraverso la collaborazione di tutti i partecipanti, soprattutto delle congregazioni laicali.
Inoltre, attraverso un sorteggio, verrà finanziata la “Mensa Beato Card. Dusmet” per i poveri di Librino “per i più deboli senza distinzione di razza o religione”.
E per i “devoti” che indossano il sacco per moda o in maniera non consona?
“Non li possiamo obbligare a pregare o ragionare come noi -conclude il presidente- ma chissà che confrontandoci non possano diventare anche loro testimoni della Fede”.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker