fbpx
News in evidenzaSport

Amatori: tanta fatica, ma vittoria nel derby con il Cus Catania

È il quarto successo consecutivo della squadra di Vittorio

CUS CATANIA 3

AMATORI CATANIA 12

Cus: Agosta, D’Arrigo, Mammana, Russo, Valenti, Rizzo, Finocchiaro, Ravalle, Anile, Smiroldo, Serra, Murabito, Lucignano, Straquadanio, Di Mauro. A disp: Liotta, Vona, Falcone, Bonaccorso, Nocera, Crocellà, Castello. All: Leonardi.

Amatori: Catania, Hliwa, Florio, Santocono, Guglielmino G., Cosentino, Ferrara, Palmieri, Giammario, Pezzano, Parasiliti, Morisio, Strazzeri, Camino, Borina. A disp: Ardito, Russo, Giustolisi, Satta, Sapia, Ferrarello, Bognanni. All: Vittorio.

Arbitro: Carmelo Censabella di Catania.

Marcatori: 1T – 36′ cp Smiroldo. 2T – 9′ meta Cosentino, Borina trasf; 36′ meta Pezzano.

Note: ammonito Florio al 26′ pt.

 

La cronaca

Quando si parla di derby nulla è scontato e nulla è mai banale. Motivazioni e volontà per legittimare superiorità o lenire il gap qualitativo. La Bingo Family Amatori Catania in casa del Cus Catania alla Cittadella era in cerca del poker e della concretezza. Ingredienti trovati e conquistati per carità, ma per il bel gioco ancora non ci siamo. Ci sarà tempo.

Edoardo Pezzano

Ezio Vittorio sceglieva Pezzano come dieci e la novità Camino come ala: primi quindici minuti di studio, ma di pressione Amatori anche se il Cus non soffriva. L’infortunio di Palmieri costringeva coach Vittorio al primo cambio, dentro Giustolisi. Parasiliti sfiorava la meta ma il passaggio risultava in avanti. Il Cus cresceva mentre Borina e compagni commettevano troppi errori e costruivano poco e male. Cosi ad un minuto dalla fine la punizione conquistata dal Cus e realizzata da Smiroldo per il 3-0.

Sostegni e gioco, Ezio Vittorio alzava l’attenzione della sua Amatori irriconoscibile e metteva dentro Bognanni per Parasiliti. La Bingo Family Amatori reagiva e trovava meta sfruttando un’ottima mischia dove usciva fuori Cosentino e Borina trasformava, 3-7.

Dieci minuti più tardi azione perfetta con Pezzano che schiacciava in meta ma l’arbitro annullava (passaggio avanti). Altra meta non data a Guglielmino con le proteste della panchina dei Tori. A cinque dalla fine lampadina Giammario accesa per Pezzano che realizzava la seconda meta. Borina purtroppo non trasformava, 3-12.

Non succedeva più nulla, con il Cus Catania però che in maniera orgogliosa provava a venire su fino alla fine ma non trovava giocata utile. Per la Bingo Family Amatori Catania ancora vittoria, la quarta consecutiva, sicuramente figlia del minimo sindacabile e di un gioco per gli etnei ancora da ritrovare.

 

Le dichiarazioni dei protagonisti

A fine gara ecco le considerazioni del terzo tempo affidate all’allenatore Ezio Vittorio e a Edoardo Pezzano autore della meta vincente.

Ezio Vittorio

«Prendiamo la vittoria e basta. Siamo stati irriconoscibili per tutto il primo tempo. Nella ripresa abbiamo trovato maggiore continuità e pressione nella metà campo avversaria, ma in fin dei conti abbiamo raccolto meno rispetto a ciò che dovevamo. Insomma, siamo distanti da ciò che questa squadra può e deve dare. Credo che sia più un problema mentale; da martedì cercheremo insieme di capire cosa vogliamo fare da grandi», afferma coach Ezio Vittorio.

«Brutta partita – chiosa Pezzano – soprattutto nel primo tempo. Eravamo troppo nervosi e bloccati e non abbiamo mai giocato da squadra. Nella ripresa un po’ meglio, ma non possiamo essere soddisfatti. Le due mete non date? Può starci anche se erano regolari, l’arbitro purtroppo non ha visto. Prendiamo la vittoria con la consapevolezza però che non può essere questa la vera Amatori Catania».

Nella foto di copertina: Igor Giammario

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button