fbpx
Sport

Altri guai per la Virtus Entella, prossimo avversario del Catania

Sembra non esserci pace per la Virtus Entella, finita nel ciclone nel giro di pochi giorni. Prima  lo strano caso del pizzino con su scritto ” pareggeremo su rigore” ritrovato sulla panchina dei liguri, ieri l’arresto in Belgio del suo presidente Antonio Gozzi, accusato di corruzione. E’ di oggi la notizia del suo rilascio, dopo una nottata trascorsa dietro le sbarre. Per la legge belga il fermo dura 24 ore. Per trattenere una persona più a lungo serve il provvedimento di arresto, che ha cinque giorni di validità. Nei cinque giorni il giudice istruttore può disporre il rilascio, altrimenti nei cinque giorni, decide la Camera di consiglio. L’arresto può essere prolungato per un mese. Ricordiamo che Gozzi oltre ad essere il patron dell’Entella, è anche presidente di Fereracciai. Secondo la procura c’era il pericolo dell’inquinamento delle prove:
«I dirigenti di Duferco Antonio Gozzi e Massimo Croci sono stati arrestati perché c’era il pericolo dell’inquinamento delle prove», così il portavoce della procura federale Jean-Pascal Thoreau all’Ansa. Gozzi e Croci dovevano essere ascoltati nel quadro del caso di Serge Kubla, l’ex ministro dell’Economia della Vallonia accusato a sua volta «di aver fatto da intermediario tra Duferco e alcuni ufficiali congolesi per facilitare degli investimenti in Congo nel quadro dei giochi d’azzardo».

Immediato è arrivato, sul proprio sito, il comunicato della società Virtus Entella, prossimo avversario del Catania: “Il nostro presidente Antonio Gozzi si è presentato spontaneamente in Belgio per essere ascoltato dal Giudice Istruttore Claise in merito al “caso Kubla”, un indagine riguardante un’ipotesi di corruzione di un funzionario del Congo, paese nel quale il Prof. Gozzi, insieme ad alcuni soci, ha compiuto interventi di natura finanziaria. In attesa di dimostrare la sua inequivocabile e totale estraneità alla vicenda, è stato trattenuto a Bruxelles per completare la ricostruzione dei fatti. Confidiamo in un rapido accertamento della verità da parte della giustizia belga e aspettiamo il Pres per la partita di sabato: Entella-Catania“.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker