fbpx
Politica

Aloisi lascia il Psi: “Partito totalmente inesistente”

“Ci sono momenti nella vita di un uomo in cui bisogna avere il coraggio di prendere delle decisioni coraggiose e importanti e gettare il cuore oltre l’ostacolo se si vuole uscire dal pantano.

Parliamoci chiaro, non si possono avere degli ideali se gli stessi rimangono inespressi. Già da tempo la strada dei Socialisti è sempre più legata, senza dubbio alcuno, al Partito Democratico del Premier Matteo Renzi il quale, dal giorno dopo il suo insediamento alla segreteria del partito ha fatto la scelta netta e chiara di aderire al PSE, cosa che i precedenti segretari non avevano mai fatto forse per mancanza di coraggio o per altre ragioni a me oscure.

Da diverso tempo inoltre, il destino elettorale del PSI è stato quello di avere “tribuna” nelle liste del Partito Democratico, salvo qualche rarissima eccezione. La legge elettorale tra l’altro impone ai piccoli delle profonde riflessioni sul loro futuro. In virtù di tutto ciò, e sposando appieno il ragionamento del l’Onorevole Marco Di Lello, che faccio mio, è innaturale che all’interno di un partito che è a pieno titolo inquilino del socialismo europeo non vi sia un’anima socialista in grado di distinguersi su temi e proposte.

In Sicilia, con la sola eccezione di alcune realtà come Trapani il PSI è pressochè inesistente e non determinante.

Delle due l’una quindi, o si continua a tenere in vita un piccolo partito e la sua identità senza però incidere sulla vita politica nazionale, regionale e locale, oppure decidere di fare una scommessa aderendo al PD e portare in quella casa il nostro bagaglio valoriale e di idee.

Questa riflessione vorrei che fosse estesa a tutti i compagni che la condividono e che si sentono in grado di poterla arricchire.

Invierò nei prossimi giorni al Segretario Regionale del PSI le mie dimissioni dalla segreteria regionale del partito, idem farò col Segretario Prov.le”

Cosi Dario Aloisi, della segreteria regionale del PSI, si è espresso nell’annunciare e nel motivare le sue dimissioni dal partito.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button