CronacheNewsNews in evidenza

Allarme processionaria in una scuola di Biancavilla

Allarme processionaria a Biancavilla nell’Istituto Comprensivo Don Bosco. Il problema era già stato segnalato anche in un’altra scuola della provincia di Catania: l’Istituto Comprensivo Pestalozzi di Librino e in più quartieri della città etnea, nonché negli alberi che si trovano nel parco antistante l’ospedale di Biancavilla.

Questo pomeriggio sono apparse su facebook le foto relative alle ripugnanti larve del bruco della processionaria:

Biancavilla - processionaria all'Istituto Comprensivo Don Bosco
Biancavilla – processionaria all’Istituto Comprensivo Don Bosco

L’allarme, lanciato da alcune mamme biancavillesi, non è per nulla banale.

Proprio oggi è stato pubblicato un articolo relativo al ricovero di due bambini finiti al pronto soccorso a causa di un’infiammazione provocata dai peli delle larve  (articolo Allarme processionaria a Pescara: due bambini ricoverati).

L’anno scorso, invece, una bambina della Scuola Media Mazzini di Adrano era stata ricoverata a seguito di un malore causato dalla processionaria.

I peli urticanti della processionaria, infatti, si separano facilmente dalla larva che li porta sul dorso. Questi peli terminano con un gancio per cui si attaccano facilmente ai tessuti dell’uomo (pelle e mucose), provocando una reazione urticante causata  dal rilascio di istamina (sostanza rilasciata anche in reazioni allergiche).

Chi avesse ripetuti contatti con la processionaria può presentare reazioni che peggiorano con ogni nuovo contatto.

In casi gravi può verificarsi uno shock anafilattico, con pericolo mortale.

Nello specifico, quando viene in contatto con la pelle la processionaria può provocare una dolorosa eruzione cutanea con forte prurito;

processionaria effetti eruzione cutanea
processionaria effetti eruzione cutanea

Se viene in contatto con gli occhi può provocare invece una congiuntivite.

processionaria effetti 2 congiuntivite
processionaria effetti 2 congiuntivite

Infine, se viene in contatto con l’inalazione può provocare l’irritazione delle vie respiratorie, mentre se viene in contatto con l’ingestione può causare un’infiammazione delle mucose della bocca e dell’intestino.

Dalle testimonianze di alcune mamme sembrerebbe che il devastante insetto sia presente nella scuola di Biancavilla da circa due settimane. I genitori hanno detto che il preside si sta già muovendo per la pulizia dell’istituto, domani infatti è previsto un incontro per discutere della situazione. Altri utenti, invece, hanno riferito che il problema persiste da anni.

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.