fbpx
CronacheNews in evidenza

Al via il Movidabus e le strisce blu serali a pagamento

Due obiettivi dichiarati: decongestionare il traffico cittadino nelle ore serali e notturne e contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi.
Si chiama ” MovidaBus ” la carta che l’amministrazione comunale catanese si gioca per cercare di garantire una “movida” più rilassante e sicura nelle vie del centro storico.

Un provvedimento doppio, quello presentato ufficialmente a Palazzo degli Elefanti, che regola intanto la sosta notturna nelle strisce blu e attiva poi un servizio gratuito di navetta.
Novità, è stato anche precisato, che prendono forma dopo una prima sperimentazione varata nei mesi scorsi (e che non ha dato esiti positivi) e al termine di un conseguente lungo periodo di confronto con le associazioni produttive e i residenti.

Gli amanti della vita notturna in centro potranno ora comodamente posteggiare la loro auto, tutti i giorni dalle ore 21 alle 3, negli stalli blu al costo di 50 centesimi l’ora. 700 in tutto i posti disponibili (in un rettangolo che si estende da piazza Manganelli fino a corso Sicilia), in aree riconoscibili da un adesivo con la scritta “movida park”.
Sarà anche possibile lasciare l’auto (gratis dalle ore 19) nei parcheggi delle piazze Verga e Sanzio e salire sul “movida bus”, la navetta che seguirà il percorso della linea circolare 2-5.

“Si tratta di un insieme di servizi che interagiscono tra loro –ha spiegato il vice sindaco Marco Consoli, che detiene la delega alla polizia municipale-. Sarà svolto infatti un lavoro sinergico da parte degli operatori di Sostare e il personale la polizia municipale. Attraverso queste novità intendiamo garantire una migliore fruizione del centro storico ed un’efficace arma di contrasto ai parcheggiatori abusivi, che diamo direttamente nelle mani del cittadino-utente”.

Ad illustrare le novità ai giornalisti sono intervenuti anche gli assessori alla viabilità Rosario D’Agata, al bilancio Giuseppe Girlando e alle attività produttive Angela Mazzola, oltre al vice presidente della Consulta giovanile Giulio Ciccia e i rappresentanti di Amt e Sostare.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker