fbpx
Cronache

Al via ai lavori per il Pronto Soccorso temporaneo dell’ospedale di Acireale

Svolta per l’ospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale: consegnati questa mattina, all’impresa aggiudicataria, i lavori per la realizzazione del Pronto Soccorso temporaneo. L’intervento, di carattere edile ed impiantistico, avrà durata di 60 giorni ed è finanziato dall’Assessorato regionale alla Salute, guidato dall’avv. Ruggero Razza, per un importo di 1.600.00,00 euro.

«In coerenza con gli obiettivi fissati dal Governo regionale e dall’Assessorato alla Salute, continuiamo il nostro piano di interventi per l’ammodernamento e il potenziamento dei Pronto Soccorso aziendali. L’avvio dell’intervento ad Acireale si aggiunge a quelli in atto. Sono infatti in corso i lavori a Bronte e Militello, ed è in esecuzione, secondo cronoprogramma, la progettazione del Pronto Soccorso temporaneo di Giarre. Per Paternò si è in attesa dell’approvazione del progetto da parte del Genio Civile», spiega il direttore generale dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza

Sono, inoltre, previsti interventi di sistemazione per il Pronto Soccorso di Caltagirone. Mentre a Biancavilla non si è reso necessario alcuna azione.

Gli interventi nel Pronto Soccorso Temporaneo

I lavori per il Pronto Soccorso temporaneo, di carattere strutturale e impiantistico, prevedono il trasferimento al II piano dell’UOC di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza (NPIA), in modo da liberare i locali al I piano, prospicienti la Cappella, che dopo i necessari interventi di adeguamento ospiteranno il Pronto Soccorso temporaneo. Verrà, inoltre, costruita una nuova pensilina per ospitare lo sbarco dei pazienti del Pronto Soccorso.

L’intero progetto è stato curato dall’Ufficio Tecnico dell’Asp di Catania, diretto dall’ing. Francesco Alparone, in sinergia con la Direzione medica di Presidio, diretta dal dr. Alfio Cristaudo, il direttore dell’UOC di NPIA, dr. Renato Scifo, e il direttore dell’UOC di Medicina Interna, dr. Giovanni Rapisarda.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker