Nera

Aggredisce la fidanzata al Parco Gioeni

Aggredisce la fidanzata poiché “colpevole” di trovarsi con alcuni amici. È successo l’altro ieri, al Parco Gioeni. 

L’autore dell’aggressione uno studente universitario di 29enne. Il ragazzo, secondo le accuse della fidanzata, avrebbe mantenuto per circa 11 mesi un costante atteggiamento violento a causa di un’eccessiva gelosia.

Schiaffi e minacce con un coltello

Dopo l’ennesimo litigio, la ragazza si trovava al parco Gioeni con alcuni amici quando il 29enne ha fatto irruzione. Allontanandosi dal gruppo, i due ragazzi hanno continuato a litigare in un  luogo  più appartato: qui l’aggressore ha preso a schiaffi la ragazza, facendola inoltre cadere a terra. Non contento, il giovane le ha persino lanciato lo smartphone a metri di distanza.

Solo grazie all’intervento di un passante è stato possibile allontanare l’aggressore dalla vittima. Ma non è bastato: l’uomo ha tagliato anche i pneumatici dell’autovettura della fidanzata. Quest’ultima, in lacrime, si è subito diretta presso il pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro, dove le è stata diagnosticata una diagnosi guaribile in sette giorni.

Sempre nel corso della visita in ospedale, la giovane ha raccontato l’accaduto ai poliziotti presenti: la testimonianza ha permesso di indagare sull’aggressore. Nel frattempo, il 29enne ha continuato a minacciare la ragazza alludendo ad un coltello in suo possesso e dicendole che le avrebbe rovinato la vita. Gli agenti hanno così cercato ed individuato il ragazzo presso l’università nella quale entrambi i ragazzi erano iscritti. Il 29enne aveva con sé effettivamente il coltello già citato, con il quale ha minacciato anche il fratello della vittima.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di danneggiamento aggravato e indagato per i reati di lesione e minacce.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.