fbpx
Nera

Aggredisce il fratello e la madre con una forbice, arrestato pregiudicato di Picanello

Ha aggredito l’anziana madre e il fratello con una forbice.In manette è finito il pregiudicato M.C. con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

“Tanto ti ammazzo”

Ieri, in un’abitazione sita nel quartiere di Picanello è stata segnalata un’accesa lite in famiglia che ha richiesto l’intervento di alcune volanti.
I poliziotti, una volta dentro l’appartamento, hanno trovato due uomini riversi a terra. Uno presentava il volto tumefatto e una ferita sullo zigomo destro e l’altro ferite sanguinanti al braccio destro e alla mano destra.

M. C. secondo quanto ricostruito dagli agenti, è entrato all’interno dell’abitazione ed in preda all’ira ha afferrato una forbice per poi colpire più volte il fratello Alessandro agli arti superiori. Quest’ultimo, con il tentativo di difendersi ha colpito l’aggressore al volto procurandogli una ferita allo zigomo destro. All’interno dell’abitazione, inoltre, vi era anche la madre dei due, la quale è stata aggredita a calci e pugni  dal figlio M.C. L’aggressore, nonostante la presenza degli agenti di polizia che nel frattempo lo hanno bloccato, ha continuato a minacciare di morte il fratello, esclamando: “Tanto ti ammazzo”.

Il pregiudicato, aveva tentato di aggredire i familiari già nell’ottobre dello scorso anno,senza però riuscirci. L’uomo è stato arrestato e condotto presso gli uffici della Questura di Catania per poi essere trasferito alla casa circondariale di “Piazza Lanza” in attesa della convalida del Giudice.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button