fbpx
Cronache

Affidata alla Dusty la raccolta rifiuti

È stato affidato alla Dusty il compito della raccolta rifiuti, almeno fino al nuovo bando. Dal primo settembre, sarà quindi la nuova ditta a eseguire la raccolta, differenziata e non.

L’impresa di servizi ambientali  Dusty s.r.l. ha avuto formalmente affidati i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti dell’intero territorio della città di Catania.

“Consideriamo questo affidamento -ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese- un vero e proprio cambio di rotta rispetto alle gravi inefficienze trovate al nostro insediamento e che  hanno provocato le legittime proteste dei cittadini. Dal primo settembre -ha continuato il primo cittadino- si potrà finalmente voltare pagina aumentando i livelli di raccolta differenziata e avere un servizio degno di una città civile, obiettivo che ci impegniamo a raggiungere. È fondamentale che i cittadini siano partecipi di questo cambiamento, rispettando le regole del conferimento e degli orari, con un nuovo piano informativo che scatterà nei prossimi giorni”

Soddisfatto anche l’assessore Fabio Cantarella: ”Dal primo settembre parte una nuova scommessa nel segno dell’efficienza nella raccolta dei rifiuti. Ogni giorno cerchiamo di tamponare le falle di un sistema che non regge più, soprattutto in quel 25 % a gestione diretta comunale, cioè la terza municipalità e parte del centro storico. Tra una ventina di giorni contiamo di vedere miglioramenti evidenti anche con la collaborazione dei cittadini”.

La gara ponte

La “gara ponte”, che traghetterà la città fino a nuova gara, serve a gestire il servizio per 130 giorni, prorogabili. A questa gara ha partecipato una sola dittà, la Dusty appunto.

L’esito della gara è avvenuto dopo la verifica della documentazione richiesta all’impresa esecutrice del servizio per un ammontare di 18 milioni e 300 mila euro, iva compresa.  Il Comune ha poi redatto la determina di assegnazione dell’incarico.

La Dusty s.r.l. entro venti giorni dovrà fare partire le attività nel territorio comunale. Dal primo settembre saranno i mezzi della nuova impresa appaltatrice a eseguire la raccolta. Non esisterà più, invece, l’area a gestione diretta comunale, dove si registrano le maggiori criticità. In quella zona rimarrà in vigore il sistema di raccolta porta a porta, pari al 25% del territorio, gestito sempre dalla Dusty.

Intanto, gli uffici comunali dell’ecologia stanno rielaborando il bando di gara settennale in collaborazione con l’Anac. L’obiettivo è quello di armonizzarlo alle recenti direttive della Regione circa le modalità di affidamento e gestione dei servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti finalizzati ad aumentare i livelli di raccolta differenziata.

DS

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button