fbpx
BlogGoffredo D'AntonaNewsNews in evidenza

Affermazioni di Zuccaro su ONG “Inopportune”

Pur con sincero – oltre che dovuto – rispetto nei confronti del Procuratore di Catania, non posso non rilevare l’inopportunità di certe sue affermazione circa presunti intrecci tra organizzazioni criminali e ONG nell’ambito del salvataggio dei migranti nel Mar Mediterraneo.

La magistratura inquirente ha il dovere di porsi domande e di fare ipotesi, ma tutto ciò deve rimanere nelle stanze dei magistrati fino a che le indagini non siano ultimate o comunque in parte divulgabili.
Queste dichiarazioni,  magari rimodulate un attimo dai giornali, hanno creato un clima di sospetto nei confronti di tutte le ONG che salvano vite umane nel mar Mediterraneo.

Un tritacarne mediatico che colpisce indistintamente e senza alcuna possibilità di replica.
Perché non si può replicare alle ipotesi non si può replicare al sospetto.
Io ho avuto il privilegio di vedere a Lampedusa come tante  ONG operavano, come operavano i singoli volontari i rischi che correvano. Queste accuse (ipotesi ) generiche,  penso  che li stiano ferendo, e feriscano chiunque abbia a cuore la vita di migliaia e migliaia di persone che fuggono da stupri da guerre dalla fame.
Un magistrato ha poi l’obbligo di non farsi strumentalizzare da nessuno.
Men che mai da un partito politico.

E questo è quello che sta accadendo. Ed è davanti a tutti. E non è la prima volte che un determinato partito politico utilizzi a proprio  “vantaggio“ le  esternazione di un magistrato anche stavolta in materia di migrazione.
Grave errore è per la  Magistratura cercare una legittimazione o un consenso popolare.
La Magistratura ha una unica legittimazione, la Costituzione della Repubblica.

Ma non meno grave è consentire di essere comunque strumentalizzati, non è meno grave consentire che un partito adotti, faccia proprie le affermazioni di una Magistrato su temi cosi delicati quali quelli della migrazione.
Molto grave poi,  e nessuno  operatore della Giustizia (avvocati o magistrati) dovrebbe consentirlo, è che quella che sembrano essere mere ipotesi – per giunta  e ripeto generiche e massimaliste – assurgano a Verità.
Ricordo ai non addetti ai lavori che la Procura della Repubblica non è un Giudice e che solo a questa figura compete il ruolo di accertare la  verità – processuale – di un fatto.

Comunque la si veda queste dichiarazioni stanno creando un clima di diffidenza  massimalista  e demagogico nei confronti di chi salva vite umane alimentando un dibattito politico xenofobo sul – attualmente – nulla.
L’Italia  ha una cultura giuridica molto poco democratica, perché poco o nulla rispettosa della Costituzione, e anche per questo in Italia si sta respirando  un clima di paura e razzista.

Chi ricopre certe cariche  dovrebbe,  oltre che fare ipotesi, avere sempre un forte senso di responsabilità che forse stavolta, con molta onestà, è mancato.
I magistrati non incoraggino le chiacchiere da bar di certi politicanti e loro adepti.

 PROCURATORE DI CATANIA: “C’ERANO TANTE NAVI CHE SEMBRAVA LO SBARCO IN NORMANDIA”
– FEDITALIMPRESE: PIENO SOSTEGNO PER L’OPERATO DELLA PROCURA SU INDAGINI ONG
 PIERO GRASSO: ZUCCARO PARLI AD INDAGINI CONCLUSE

LA POLITICA ETNEA A SOSTEGNO DI ZUCCARO

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.