fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Adrano: consiglieri comunali prendono in giro i precari

Due consiglieri del comune di Adrano si sono lasciati andare ad alcune affermazioni un po’ colorite sui precari del Comune etneo. Sul tema è intervenuto il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Zignale. Inoltre in rete è presente una petizione con la quale vengono chieste le dimissioni dei due consiglieri comunali adraniti

Adrano (CT) – Da ieri gira sul web, tramite il social network facebook, un video nel quale vengono mostrati due consiglieri comunali di maggioranza che prendono in giro i precari del Comune di Adrano.

Abbiamo deciso di non pubblicare il video per motivi di privacy, visto che le riprese sono avvenute in un luogo privato. Il video ovviamente non è stato pubblicato su facebook dall’autore, ma da soggetti terzi che probabilmente ne sono venuti in possesso tramite condivisioni su whats app.

Nel video i due consiglieri, un uomo e una donna, scherniscono i precari del Comune di Adrano. In particolar modo il consigliere maschio si lascia andare ad un’imitazione, mentre la consigliera pronuncia una frase in stretto dialetto adranita:

Ura ci purtamu un caddozzo i sasizza all’unu. A quelli dello sciopero della fame. Ciu purtamu nu nasu

La frase ironica si ricollega allo sciopero della fame dei precari del Comune di Adrano iniziato lo scorso 20 maggio e finito dopo pochi giorni (articolo https://lurlo.news/adrano-inizia-lo-sciopero-della-fame/).

Il gesto compiuto dai consiglieri ha generato in breve tempo una reazione forte e immediata nella comunità adranita. C’è chi ha parlato di dimissioni, in molti hanno sottolineato l’assenza di tatto dei due rappresentati politici, ma non sono mancate, purtroppo, le solite battute ironiche e maschiliste nei confronti della consigliera comunale.

Andando agli interventi ufficiali da stamattina è presente sul web una petizione, lanciata dall’associazione Simmachia, avente come obiettivo la dimissione dei due consiglieri coinvolti nello “scandalo”.

Sullo scandalo “sasizza” è intervenuto anche il sindaco di Adrano Pippo Ferrante che in una nota ha scritto:

“Una battuta di cattivo gusto in un contesto goliardico e privato che in ogni caso non giustifica la vicenda che rimane molto grave. Conosco i consiglieri, sono convinto che non pensavano quello che hanno detto, a volte si vuole essere spiritosi e si cade nel tranello della battuta fuori luogo. Il periodo dell’emergenza pagamenti e’ stata ricca di battute non molto eleganti anche nei miei confronti. Sono convinto che i consiglieri si siano resi conto della gravità dell’episodio e sapranno farsi perdonare da questa vicenda poco edificante. Esprimo la totale solidarietà dell’amministrazione ai lavoratori.”

Infine sulla vicenda è intervenuto  il Presidente del Consiglio Comunale di Adrano Alessandro Zignale:

adrano comunicato stampa alessandro zignale
adrano comunicato stampa presidente del consiglio comunale alessandro zignale

Come si può leggere nel comunicato, il Presidente del Consiglio Comunale adranita ha condannato il gesto compiuto dai suoi colleghi. Zignale inoltre ha chiesto scusa per conto suo e per conto dell’intero Consiglio Comunale e si è augurato che i due consiglieri comunali possano fornire le dovute spiegazioni sull’accaduto.

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button