fbpx
CronacheNewsPolitica

Addio Piano Giovani da 250 milioni di euro

Se tutto va bene si salverà solo un click day, quello che è saltato tra le fine agosto e settembre e per cui ad oggi non esiste il bando. Per quanto riguardo il resto delle iniziative annunciate con toni trionfalistici dalla giunta Crocetta il sipario è ormai calato.

L’assessore alla Formazione, Mariella Lo Bello, sta cercando di rimediare, alla buona, con tirocini e altre misure per l’occupazione attraverso una trattativa con Roma da avviare la settimana prossima.

Così se ne vanno oltre 250 milioni che dovevano offrire un’opportunità a migliaia di giovani e imprese. L’unica selezione andata in porto è quella di Luglio. Dopo la magra figura per la selezione di Settembre del metodo di selezione e delle imprese a cui affidare la gestione non se ne è saputo più nulla. La Sicilia e-servizi di Ingroia latita e non ha prodotto nulla di ufficiale. «Stiamo trattando – spiega Gianni Silvia, dirigente dell’assessorato al Giornale di Sicilia – la transazione con Ett. A giorni chiuderemo questa pratica, trasferiremo tutte le competenze a Sicilia e Servizi e ripartiranno le selezioni».

La Ett, giusto per la cronca, è la ditta privata chiamata dalla ex dirigente Anna Rosa Corsello a gestire la piattaforma informatica nelle prime selezioni. E’ la stessa ditta accusata di aver provocato i problemi che hanno fatto fallire il secondo click day, ad agosto.

Ma nel frattempo sono passati oltre 4 mesi, sono spariti i fondi con cui finanziare il nuovo “click day” che doveva occupare provvisoriamente oltre 2 mila ragazzi fra i 19 e i 35 anni.

Nessuno degli annunci dell’ex assessore Scilabra si è tramutato di fatto in atti concreti. Le start up di impresa dovevano essere finanziate con 31 milioni che – secondo i calcoli dell’ex assessore Nelli Scilabra – avrebbero consentito la creazione di 775 nuove aziende e 315 società che avrebbero dato lavoro ad almeno 1.500 giovani. Dei 6 milioni dei contratti di apprendistato nessuna notizia e per i tirocini dei neolaureati negli studi professionali, che avrebbero occupato circe tremila persone grazie a 12 milioni di euro neanche l’ombra.

L’unico “click day” è quello che si consuma ogni giorno. Migliaia di giovani siciliani che prenotano un volo da un sito online per andare via da questa terra fatta di bugiardi e incompetenti.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker