fbpx
LifeStyleMotori

Cosa guardare prima di acquistare un’auto usata?

Il momento dell’acquisto di una vettura usata è molto importanti e merita tutte le attenzioni del caso. Questo perchè in giro ci sono tante opportunità da cogliere al volo, ma anche numerose trappole da evitare.

Seguendo i consigli degli esperti di acquisto auto, però, potremo entrare in possesso di una vettura di ottima fattura ad un buon prezzo.

La carrozzeria

Il primo aspetto da considerare è la carrozzeria, visto che si tratta del biglietto da visita della vettura. Essendo proprio la parte più visibile è facile incappare in spiacevoli sorprese. Per questo motivo bisogna guardare con attenzione per notare la presenza o meno di graffi e ammaccature varie, oppure ancora di bolli dovuti ad eventi atmosferici (leggi, grandine) o, ancora peggio, segni di ruggine. In questo passaggio è bene dare uno sguardo al parabrezza. Se l’auto non ha subito un’incidente dovrebbe essere ancora quello originale, se ha piccoli segni potrebbe essere stato riparato mediante le nuove tecnologie.

Prima di procedere con l’acquisto è fondamentale controllare l’assetto della vettura. La quale, spesso passa in secondo piano ma è di fondamentale importanza così come un impianto frenante efficace e a dei buoni ammortizzatori possono salvare la vita o ridurre i danni di un incidente.

È fondamentale quindi controllare lo stato degli pneumatici. Innanzitutto verificate che il DOT sia recente, ossia il codice a quattro cifre che indica mese e anno di produzione della gomma. Di norma sarebbe buona cosa montare delle coperture nuove passati i 6 anni di età poiché tendono ad indurirsi e a perdere quindi le loro qualità, soprattutto sul bagnato e a basse temperature.

I freni

Per quanto riguarda l’impianto frenante, i dischi non devono presentare crepe, altrimenti vanno sostituiti il prima possibile. Le pastiglie devono avere ancora almeno un centimetro abbondante di spessore altrimenti anch’esse sarebbe meglio sostituirle.

Dopo questo è importante passare agli ammortizzatori ed al reparto assetto.  Per controllarli basta provare delle frenate intense e verificare che la vettura resti composta nelle manovre brusche e che quindi gli ammortizzatori non siano scarichi. Un’altra prova da fare è quella, a macchina ferma, di premere sul baule e sul cofano e vedere che la coda e il muso dell’auto tornano su in maniera uniforme.

L’interno dell’auto

Passando alla parte interna, è sempre meglio farsi accompagnare ed assistere da un meccanico fidato che ci potrà essere molto utile per quanto riguarda il consumo di olio e degli altri componenti.

Nella prova su strada spegnete radio e climatizzatore per sentire come suona il motore e se udite rumori strani chiedete subito spiegazioni. Ascoltatelo sia da freddo che da caldo ma anche sotto sforzo quindi dovete fare anche una prova con il clima acceso alla massima potenza: oltre che per verificare che il climatizzatore non è da ricaricare serve anche per verificare che non vi siano problemi alla cinghia servizi ed ai vari componenti della distribuzione.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.