fbpx
CronacheCulturaCultura

Ritrovato affresco del 1721 nella chiesa del Santissimo Salvatore di Acireale

Affiorata opera d'arte settecentesca durante il restauro della chiesa del SS Salvatore

Si arricchisce ancora il patrimonio artistico della città di Acireale grazie alla scoperta di un affresco, datato 1721, durante i lavori di restauro della cappella della chiesa del Santissimo Salvatore.

I restauratori hanno già recuperato gran parte della raffigurazione nascosta negli anni sotto numerosi strati di intonaco; si tratterebbe delle “Tre mense” ovvero “Le nozze di Cana”, “La moltiplicazione dei pani e dei pesci” e “L’ultima cena”.

«Questo ritrovamento ha un valore inestimabile» spiega il parroco don Marcello Zappalà «rappresenta infatti l’aiuto che i fedeli e le istituzioni di Acireale hanno dato alla chiesa in un momento di estremo bisogno, a loro infatti è dedicato».

La chiesa del Santissimo Salvatore edificata nel Seicento è stata poi adattata a lazzaretto due secoli più avanti a causa di una grave epidemia di colera; questo spiegherebbe il motivo per cui l’affresco sia stato pian piano dimenticato.

Insieme all’opera sarebbero state ritrovate, sotto i vari strati di calce, anche le lettere M.P. che dovrebbero rappresentare le iniziali dell’autore, ancora sconosciuto.

«Sono felice per questo importante ritrovamento e spero che l’affresco possa essere restituito presto alla città» ha detto il vescovo Antonino Raspanti.

Il restauro dell’opera, seguito dalla soprintendenza per i beni culturali di Catania è portato avanti con tantissima attenzione poiché rappresenta una parte importantissima della storia dell’arte siciliana.

 

Mostra di più
Back to top button