fbpx
CronacheSenza categoria

Acireale: via alla raccolta differenziata in centro

«Stiamo sereni, la raccolta differenziata porta a porta ad Acireale sta per partire» con queste parole l’assessore all’ambiente Francesco Fichera ha rassicurato la cittadinanza in merito al progetto di raccolta differenziata dei rifiuti in fase di avvio.

Serpeggiava infatti in città malcontento ed indignazione dopo la circolazione su internet di alcune foto che immortalavano numerosissimi kit per la raccolta dei rifiuti “parcheggiati” in uno stato di semi-abbandono presso la cittadella del carnevale.

«I contenitori presenti alla Cittadella sono quelli per la raccolta differenziata di carta e cartone che ha fornito il Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) al Comune di Acireale, i quali integreranno la complessiva dotazione che sta invece fornendo Tekra per completare il kit che comprende anche i contenitori per l’umido, il secco, il multimateriale, il vetro da consegnare alle utenze. Purtroppo nelle settimane scorse, anche a causa del forte vento, alcune pedane su cui erano impilati i contenitori si sono rovesciate e mi scuso se non sono stato lì presente ad impedire che cadessero. Rassicuro comunque che saranno tutti recuperati, che saranno sostituiti quelli eventualmente danneggiati e che saranno progressivamente consegnati ai cittadini» ha voluto sottolineare l’assessore.

I suddetti kit sono in questi giorni in fase di consegna alle utenze del centro storico da parte della Tekra con l’ausilio dei volontari della croce rossa italiana.

«La città sta accogliendo il progetto positivamente – ha affermato l’ingegner Conti, progettista per conto di Tekra del sistema di raccolta – è un segno della volontà di aderire al processo di cambiamento globale in atto, abbiamo tutto l’interesse nel portare a regime il sistema di raccolta differenziata porta a porta e non ci fermeremo finché non raggiungeremo i risultati prefissati» ha concluso Conti.

In città le reazioni sono delle più disparate, c’è chi non ha capito come funzionerà il servizio, c’è chi accoglie con fiducia il progetto, qualcun altro con scetticismo pensa che si concluderà tutto con un nulla di fatto, qualcuno si chiede come mai non sia presente un contenitore apposito per la plastica: dubbi e domande a cui solo il tempo potrà dare risposta.

Di certo l’aver consegnato i kit non ha di fatto ancora migliorato la qualità della vita in città, ma è un passo che se pure molto in ritardo Acireale sembra fare verso una maggiore vivibilità.

 

L'assessore Fichera con i volontari della croce rossa durante la fase di distribuzione dei kit
L’assessore Fichera con i volontari della croce rossa durante la fase di distribuzione dei kit
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button