NewsNews in evidenzaPolitica

Acireale, verde pubblico ma quanto costi??

Che l’amministrazione Barbagallo  non abbia il pollice verde ormai è palese. Basta guardare Corso Italia,  se prima non era curato, dopo la tromba d’aria, è pure peggio; gli  alberi rasi al suolo, sostituiti da cespugli incolti, o passare da Santa Maria delle Grazie, per ricordare lo scempio della zona Gescal, giustificato dal fatto che gli alberi non erano autoctoni, e  più recentemente, i pini di Santa Maria la Scala.

Tuttavia, pur avendo per mesi lamentato la mancanza di giardinieri e attrezzature, che hanno reso la città di Acireale tra le più indecorose in termini di cura del verde, con GM 102 del 18/09 /2015, il comune affida la gestione del verde pubblico alla Sogip, società esterna, che ha già il suo bel da fare, ma che accetta e se ne fa carico, e con determina 457 del 31/12 gli viene affidato un importo di  euro 85.000  per la cura del verde in alcune zone della città: Villa Garibaldi, Villetta di Piazza Dante , Corso Umberto, Palazzo di Città ,Via Molino.

Se una speranza nasce nei  residenti di piazza Garibaldi e piazza Dante, vedere il verde curato, perplessità nasce nei residenti in zona Corso Umberto che si chiedono: quale verde? Stessa cosa per il Palazzo di Città, ed infine, via Molino che dovrebbe rientrare nel progetto di recupero di Santa Maria la Scala.

Al di là delle determine la determina 471 da 500.000 € per il noleggio del cestello per la potatura di alberi in piazza l.. Vigo, e la 546 del 30/12 di € .1811 sempre per il noleggio di cestello e potatura; quella che risalta a gli occhi di cittadini attenti , e’ la determina 445 del 30/12 di € 30.000, per l’acquisto di una “piattaforma area cingolata a ragno”; Ci si chiede: Perché il comune acquista se ha esternalizzato? Acquista forse per conto della Sogip? Ha il personale adatto per l’utilizzo?  sarebbe costato di meno  il noleggio?

Domande che non trovando risposta, accendono un interrogativo più grande,  ma quanto costa il verde pubblico ad Acireale ?

Sono fiduciosi però i cittadini acesi, sul  ripristino e la cura del verde pubblico, sulla riapertura di Villa Belvedere, e magari perché no, vedere  apparire in qualche angolo della citta un bel giardino d’inverno.

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.