fbpx
CronacheNews

Acireale, travolto e lasciato in una pozza di sangue

Acireale – Un uomo  è stato travolto ad Acireale e lasciato a terra, all’uscita del cimitero. Il suo investitore non si è fermato, noncurante del destino dell’uomo.

A denunciare il fatto, la figlia, allertata appena successo il fatto. A peggiorare la situazione, come racconta, le condizioni dello stesso pronto soccorso dove è stato portato il padre anziano.
“Stamattina alle 8,40 squilla il mio telefono ed invece della prima telefonata di auguri per il mio compleanno, mi dicono di correre al pronto soccorso di Acireale, perché mio padre all’uscita del Cimitero, proprio all’inizio di via Antillo è stato travolto alle spalle da una macchina a forte velocità, lasciato a terra in una pozza di sangue.

Inutile commentare il livello di incivilta’ che stiamo raggiungendo, la sporcizia materiale si somma a quella etica e morale. A costui o costoro che si sono macchiati di un crimine penale che prevede parecchi anni di detenzione, voglio ricordare che via Antillo è dotata di telecamere e gli inquirenti sono al lavoro, invito chi sa a parlare e chi è  stato a costituirsi, lasciare un uomo anziano (che ha appena finito di portare i fiori sulla tomba di una persona cara), per terra in mezzo al sangue non ha nessuna scusante.

Mio padre ha la testa fracassata, vomita ed è ancora in fase di indagini cliniche. La condizione indicibile del pronto soccorso è un fiore all’occhiello per la città della festa dei fiori. Hanno avvolto mio padre, una volta spogliato dai vestiti inzuppati di sangue in una busta di plastica, non ci sono lenzuola, non c’è  niente, sono dovuta andare a comprare anche l’antitetanica. Mi chiedo e vi chiedo, un vecchietto senza famiglia, senza figli, senza soldi come avrebbe fatto?

All’anonimo investitore rinnovo l’invito a costituirsi ed alla città ed alla politica chiedo solamente, ma è questa la nostra comunità?
Grazie a Mario Danna ed a tutti gli amici che vogliono bene a Geppino e che gia’ in molti sono accorsi al pronto soccorso , perche’ ovviamente lui e’ ancora su una barella del pronto soccorso. Buona domenica,Acireale.”

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button