CronachePrimo Piano

Acireale. Sosta selvaggia in Piazza Duomo

Sosta selvaggia in piazza Duomo, ad Acireale. Le auto parcheggiano sul pregiatissimo pavimento di marmo.

Sosta selvaggia nel cuore barocco

Domenica scorsa ci siamo soffermati a riflettere su alcune criticità della villa Belvedere di Acireale.

Oggi, direttamente dal web, arriva una segnalazione indignata sulla città dalle cento campane.

Quelle che vedete in foto sono infatti auto in sosta sul pregiato pavimento marmoreo di Piazza Duomo.

Come si intuisce dalle immagini, al Duomo erano in corso alcune celebrazioni religiose.

A causa della leggera pioggia abbattutasi sulla cittadina qualcuno dei presenti avrà probabilmente pensato bene di non correre il rischio di bagnarsi.

Sarebbe stato di certo un peccato rovinare un vestito nuovo o un’acconciatura fatta per l’occasione, meglio quindi avvicinare le auto parcheggiandole direttamente sulla piazza.

Sui social si è gridato allo scempio ed è subito scoppiata la polemica.

La polemica

scempio a san sebastiano

«Che schifo», commenta il consigliere comunale Roberta Cundari «Combatterò insieme alla mia maggioranza, per avere di nuovo il nostro centro storico libero».

La maggioranza a cui il consigliere fa riferimento è quella dell’amministrazione pentastellata di Stefano Alì, la stessa che revocando il precedente provvedimento ha cancellato la zona a traffico limitato dal centro storico.

«Due sono le cose che pensavo non avrei mai più visto ad Acireale, le auto parcheggiate sulla piazza e la serie B, a sto punto resto fiducioso e comincio a sognare», ironizza Alessio su facebook.

Negli anni ’80 infatti Piazza Duomo era adibita a parcheggio per le auto e a vedere queste fotografie sembra in effetti di tornare indietro nel tempo.

«Chiedo umilmente scusa», commenta Ugo Trovato, un altro consigliere a 5 stelle.

Si direbbe quindi che qualcosa scricchioli attorno alla decisione presa dall’amministrazione di aprire al traffico il centro storico della città.

Per quanto un simile scempio non sia imputabile all’amministrazione comunale ma al comportamento dei singoli cittadini, sarebbe forse il caso di correre ai ripari per contrastare la sosta selvaggia.

Una piazza come quella di Acireale non merita di certo un trattamento simile, sopratutto dopo la posa del pregiato pavimento marmoreo.

«Perché? Vogliamo andare in chiesa come al McDonald e ascoltare l’omelia in macchina?», si chiede in un commento su facebook l’ex sindaco della città Nino Garozzo.

«È un’opera molto delicata», ricorda l’ex primo cittadino, la cui amministrazione diede mandato di esecuzione dei lavori di restauro della piazza.

«La pavimentazione e lo stemma in pietra lavica sono stati realizzati dopo una lunga attesa di oltre 50 anni a firma anche del prof.Portoghesi, uno dei massimi esperti del barocco», conclude Garozzo.

Acireale che per il barocco è molto famosa sembra proprio non apprezzare la ricchezza che detiene, il sindaco Alì prenderà dei provvedimenti?

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.