fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

Acireale, neo coordinatore Forza Italia “occorre un’opposizione diversa”

La formula è “giovane laureato, anche senza esperienza”.

Perfetta per Antonio Barbagallo, nuovo coordinatore acese di FI, figura che emerge dalla neonata “Officina Acireale“, un contenitore politico fondato 4 mesi fa e costituito da tutti rampolli del centro destra, con l’obiettivo di un dialogo fresco ed attuale con i partiti finora esistenti. Un vivaio nato a dicembre sotto la cura e la benedizione dell’On. Catanoso: “indirizzare l’ardore giovanile alla battaglia delle idee e alla loro conseguente messa in pratica è un’attività che fa onore“.

“Sono stato nominato – dichiara il neo coordinatore – in attesa di una riorganizzazione del partito così come sta avvenendo a livello nazionale. Ho detto chiaramente che mi riserverò una parte di questo mandato per creare una sorta di confronto interno sia dei quadri dirigenti sia dei consiglieri e per fare delle proposte per quelle che saranno le direttive del partito.”

La scelta non cade a caso: già da tempo assistiamo ad una crisi di partito, sia perché la debolezza del loro leader ha dato adito ai propositi degli scissionisti, si vedano i “Ricostruttori” partoriti da Fitto ed il subbuglio in Puglia. Sia per il calo dei consensi.

Occorre quindi una soluzione, e se è da ritenere affidabile la dichiarazione di un dirigente forzista anonimo al Corriere della Sera “Siamo un partito in caduta libera, se dici di essere di Forza Italia la gente ti insulta”, la via d’uscita potrebbe essere quella di trovare facce nuove. Che soprattutto sostituiscano le vecchie. Come ad esempio Salvatore Licciardello, ormai ex coordinatore FI Acireale e primo dei non eletti alle elezioni comunali dell’anno scorso.

Per le strategie da attuare nella politica acese, Antonio Barbagallo esprime quindi la necessità di “presentarci nuovamente alla cittadinanza con delle iniziative. La prima sarà sicuramente una opposizione diversa: ho detto più volte che non sarà certa, nel senso che su ogni azione amministrativa debba stare una nostra opposizione, perchè non avrebbe senso. Quello che riterremo giusto, meritevole chiaramente sarà approvato. Su quello che secondo noi non è una buona idea per la città vedremo di fare la nostra buona opposizione.”

Tags
Mostra di più

Alberto S. Incarbone

21 appena compiuti ed una vita da studente davanti, di fronte a me vedo sempre nuove vie d'uscita. Gioco a fare il giornalista da quasi due anni, collaborando con TRA tv e Il Mercatino, anche se qualche volta mi diletto a fare il cameriere. Amo viaggiare a piedi per la Sicilia, ma soprattutto parlare, parlare con i vecchi. Radio, televisione, carta stampata e web non mi bastano: sogno una terra vergine da esplorare, in cui comunicare col pensiero. Nel frattempo mi trovate in giro ad intervistare qualcuno, sperando di fare domande intelligenti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker