fbpx
CronacheFlashNews

Acireale nel caos: scuole aperte e dramma sfiorato. Crollo al liceo scientifico “Archimede”

Al di là della pioggia abbondante e delle pessime condizioni meteorologiche, le quali secondo le previsioni dovrebbero proseguire anche nella giornata di domani, in queste ore ad Acireale si sta facendo il punto della situazione per quanto concerne tutti i danni prodotti dal maltempo. Infatti, ancora una volta come in altre occasioni, la città si è trovata totalmente impreparata ad affrontare le avverse condizioni meteorologiche.

Strade allagate e trasformate in fiumi o laghi con notevoli voragini prodotte nei manti di asfalto, torrenti esondati, traffico veicolare notevolmente rallentato. Sono questi i disagi ed i danni provocati dalla pioggia sul territorio acese. Ad aggravare un bilancio già preoccupante, ci hanno pensato le previsioni, in seguito rivelatesi errate, del dipartimento regionale della protezione civile che ieri pomeriggio aveva diramato un allarme arancione. Di conseguenza, tutti i sindaci siciliani hanno tenuto aperte le scuole, compreso il primo cittadino acese Roberto Barbagallo.

Tuttavia, alla prova dei fatti, oggi ad Acireale, da un iniziale fase di preallerta, si è concretizzato un vero e proprio allarme rosso con ben 270 mm di pioggia finora caduti. Come accennato le scuole acesi oggi sono rimaste aperte con i conseguenti rischi del caso; l’episodio di disagio sicuramente più grave si è registrato al liceo scientifico “Archimede”, dove in una delle aule dei prefabbricati esterni alla struttura centrale, si è verificato un cedimento strutturale del tetto che ha provocato degli attimi di paura per gli studenti presenti, che sono rimasti illesi senza subire nessun danno fisico.

Si è trattato quindi di un episodio che senza dubbio avrebbe potuto causare una tragedia; per l’occasione sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona con gli studenti fatti spostare in aula magna. Intanto, nelle prossime ore, in base sempre ai bollettini della protezione civile regionale, le istituzioni comunali decideranno se tenere aperte o chiudere le scuole nella giornata di domani.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button