PoliticaPrimo Piano

Acireale. Il neosindaco Stefano Alì: “Rottura con il passato e nuovi equilibri”

L’Urlo incontra Stefano Alì appena eletto sindaco di Acireale

«Ho già superato il momento dell’emozione, della gioia e dell’orgoglio di essere stato scelto dai miei concittadini. Tutto quello che mi aspetta nei prossimi anni si sta concretizzando davanti a i miei occhi, mi rendo conto della sfida e dell’impegno». È questa la prima dichiarazione del nuovo sindaco di Acireale, Stefano Alì a L’Urlo. 

Il candidato grillino è riuscito a ribaltare il primo risultato del 10 giugno e quasi a raddoppiare il numero di voti. Ma è consapevole che la sua ascesa al ruolo di sindaco segnerà una netta rottura con la precedente giunta comunale.

Ha lasciare “orfana” Acireale era stato l’ex sindaco, Roberto Barbagallo, arrestato lo scorso febbraio per corruzione e turbativa d’asta. L’elezione di Stefano Alì segna un passaggio chiaro dal “vecchio” al “nuovo”, rappresentato proprio dal candidato sindaco e dal  Movimento 5 stelle stesso. Una rottura considerevole per gli acesi con questa ventata di novità e desiderio si cambiamento.

«Sicuramente c’è stata una netta rottura (con il passato, n.d.r.) e gli equilibri in consiglio comunale sono già diversi. Un gruppo di 14 consiglieri comunali del Movimento 5 stelle mai è stato presente in Consiglio. Poi c’è la riduzione da 30 a 24, quindi solo altri 10 consiglieri, alcuni dei quali hanno già avuto un passato in consiglio, altri invece sono alla prima esperienza».

Per quanto riguarda il passaggio delle cariche, il neo sindaco e il Commissario hanno già avuto contatti, in modo da stabilire una serie di incontri, delle “tappe” che porteranno all’insediamento del nuovo sindaco.

C’è aria di novità ad Acireale, nuova roccaforte grillina per la Sicilia orientale ed eccezione a fronte dei risultati elettorali di queste amministrative 2018. Acireale si appresta a scrivere una nuova pagina di storia della sua consiliatura in filo diretto con il parlamento regionale e nazionale al governo.

EG.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.