fbpx
NewsNews in evidenzaPoliticaSenza categoria

Acireale, il consiglio approva il nuovo regolamento

Dopo lo scandalo Gettonopoli, sono gli stessi consiglieri acesi a scegliere la modifica del regolamento.
Durante il consiglio comunale, convocato ieri sera, l’assemblea ha approvato la modifica del numero di commissioni, che passeranno da otto a sei. Inoltre, potranno esserci al massimo tre sedute a settimana ed il gettone di presenza viene modificato da 65 a 56 euro.

“L’atto, preceduto per buona parte dal lavoro della I commissione consiliare, ha determinato un sostanziale cambiamento del Regolamento del consiglio comunale e delle commissioni consiliari, rispetto al precedente che risaliva al 1998. Il numero delle commissioni viene dunque di fatto dimezzato e il gettone viene diminuito del 10% e con tutte le azioni previste si arriverà ad un risparmio di circa 200 mila euro all’anno, che saranno destinati ai bisogni essenziali della città, come ad esempio la manutenzione delle strade. Inutile nascondere che le polemiche di questi giorni hanno “ferito” l’istituzione del consiglio comunale. Invero la procedura amministrativa completata ieri sera, era già stata avviata con la delibera dell’amministrazione comunale nel settembre scorso, in questi mesi le commissioni competenti, (che servono a questo!), hanno approfondito la tematica e addirittura apportato miglioramenti significativi al testo della delibera di giunta: abbassando il gettone di presenza e il numero delle commissioni. Tutto ciò a dimostrazione dell’onestà e della sensibilità di questa classe politica e del suo operato” ha dichiarato il presidente del consiglio comunale Rosario Raneri.

Le sedute deserte, secondo quanto approvato, non saranno retribuite, così come il tempo dedicato ai sopralluoghi. Le sedute di commissione si svolgeranno in orari di apertura della sede istituzionale e  la figura di segretario di commissione sarà considerata di istituto. Maggiore trasparenza anche per i verbali, che saranno pubblicati online.

“Ritoccare il gettone, – avevano dichiarato i rappresentanti di Movimento 5 Stelle, Officina Acireale, Acireale Bene Comune, La Putia del Bene Comune – mantenendo comunque i 5 gettoni settimanali, perché si parla di tre sedute di commissione più due di consiglio, è inaccettabile; un palliativo per provare a mettere l’ennesima pezza ad una situazione cui dovrebbero prendere veramente coscienza”. “Vogliamo scongiurare – avevano concluso – che portino in consiglio quest’ultima proposta e che, invece, prendano come modello il nostro documento”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker