fbpx
Cronache

Acireale: demolito l’ecomostro, una reale vittoria?

Come promesso dall’amministrazione Barbagallo l’ecomostro sulla Timpa è stato demolito; sono infatti giunti al termine i lavori di smantellamento di quello che doveva essere un esclusivo e lussuoso hotel a strapiombo sul mare.

Ad Acireale però, nonostante il risultato ottenuto, non tutti sembrano soddisfatti; dopo lo scatto pubblicato sui social dal sindaco della cittadina, a testimonianza del lavoro svolto, molti acesi hanno sollevato numerose perplessità.

ecomostroChe cosa si farà adesso con quelle terrazze di cemento?

I lavori svolti prevedevano infatti lo smantellamento dei pilastri e delle solette della struttura ma non la rimozione delle gettate di cemento su cui sorgeva che resteranno ancora visibili a ferire la riserva.

La promessa di Barbagallo è quella di “rinaturalizzare” quanto prima la zona, usando le terrazze come base su cui innestare nuova flora e lasciar fare alla natura il suo corso…

Se si parla di “corso naturale” però difficilmente la Timpa di Acireale, riserva naturale orientata, può essere presa a modello; arriva infatti velocemente sui social un’altra serie di scatti in risposta a quello del sindaco, che configurano l’impresa dell’amministrazione come una “vittoria di Pirro”;

In una panoramica della riserva, che si mostra piena di violenze edilizie, ville e piscine, sembra infatti di poco conto la scomparsa dei pilastri del mai inaugurato hotel.

A distanza di trent’anni dall’edificazione del mostro infatti, il risultato raggiunto dall’amministrazione odierna sembra la semplice negazione delle passate amministrazioni, insomma, la politica da, la politica toglie…

timpa

Possono quindi sentirsi in dovere di festeggiare gli acesi, “liberi” dallo sfregio all’interno della riserva?

O dovrebbero sentirsi amareggiati e cominciare a guardare con uno sguardo più attento la realtà?

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button