fbpx
Senza categoriaSport

Acireale: contro il Città di Rosolini per ricominciare a marciare…

Archiviato lo scivolone di Taormina, l’Acireale ospiterà il Città di Rosolini fra le mura amiche dello stadio “Tupparello” in un incontro valido per la 23^ giornata del campionato di Eccellenza girone B. La sfida, la quale avrà inizio oggi pomeriggio alle ore 15:00, avrà come arbitro il signor Simone Carpenzano di Ragusa che verrà coadiuvato da Andrea Breci e da Silvestro Messina, due guardalinee provenienti rispettivamente dalle sezioni di Siracusa e Catania.

Come affermato ai nostri microfoni dal direttore sportivo dei granata Santo Palma, quello che oggi scenderà in campo sarà un Acireale deciso a riscattare la sconfitta di Taormina, una gara che gli acesi hanno perso per 1-0 in maniera immeritata per quanto visto nel corso dei novanta minuti di gioco. Il punteggio maturato in terra messinese ha complicato la corsa degli acesi verso il primo posto in classifica, adesso lontano otto punti quando mancano otto giornate alla fine del campionato: l’obiettivo di vincere il torneo resta ancora possibile per la matematica, ma in pochi credono alla promozione diretta soprattutto per la forza della capolista Igea Virtus.

All’Acireale non resta altro che cercare di vincere tutte le partite restanti in modo tale da ottenere il massimo possibile a fine campionato. Infatti, allo stato attuale, con il primato che sembra oramai blindato, il secondo posto appare come l’obiettivo più alla portata per gli acesi; i granata sono lontani un solo punto da quella seconda piazza che garantirebbe all’Acireale il diritto di giocare in casa le partite della fase regionale dei play off validi per la promozione in serie D.

Tenendo conto che in questo campionato l’Acireale finora ha fatto l’impressionante ruolino di marcia di ben sette vittorie e tre pareggi nelle dieci sfide giocate al “Tupparello”, quello di disputare le gare dei play off in casa potrebbe essere un vantaggio molto rilevante. Intanto oggi l’Acireale affronterà un Città di Rosolini che con i suoi 28 punti cerca un risultato positivo per avvicinarsi alla salvezza.

La squadra allenata da Ezio Raciti dovrà vincere per risollevare il morale e per ricominciare a marciare al meglio in una classifica che vede l’Acireale relegata al quarto posto con 43 lunghezze, un piazzamento troppo stretto per il valore tecnico-tattico dell’organico dei calciatori. Mentre al Rosolini mancherà per squalifica il centravanti principe Implatini, l’Acireale non dovrebbe registrare grandi defezioni.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button