fbpx
Sport

Acireale-Catania San Pio X 2-0: le analisi e le dichiarazioni post partita

L’Acireale risponde sul campo alle critiche piovute addosso negli ultimi giorni e supera per 2-0 la Catania San Pio X nell’incontro valido per la 20^ giornata del campionato di Eccellenza girone B. La cronaca della partita odierna vista allo stadio “Tupparello” parla di un Acireale concreto che non ha brillato sul piano del gioco, ma che in compenso ha saputo mettere in campo quella necessaria reazione caratteriale, la quale tutti si aspettavano dopo le due sconfitte fra campionato e Coppa Italia.

Con questo prezioso successo l’Acireale sale al terzo posto a quota 37 punti in classifica, consolida la propria posizione all’interno della griglia play off e si mantiene a cinque lunghezze di distanza dalla capolista Igea Virtus. Archiviata la vittoria odierna, adesso per l’Acireale ci sono due partite almeno sulla carta abbordabili contro Fc Messina ed Orlandina, due formazioni che stazionano in bassa classifica. Insomma, ad undici giornate dalla fine del campionato per l’Acireale c’è ancora tempo e modo per giocarsi la promozione in serie D.

Tornando alla partita odierna, intervistati negli spogliatoi i due allenatori hanno espresso le proprie impressioni sulla sfida e non solo. Ecco che cosa dichiara l’allenatore dell’Acireale Ezio Raciti:

<<Oggi è arrivata una risposta della mia squadra dopo le due ultime brutte sconfitte. I ragazzi hanno fatto bene e siamo stati determinati; inizialmente c’erano ancora delle remore delle due sconfitte, ma dopo il gol del vantaggio siamo stati più sicuri e più sciolti. Siamo stati molto bravi a battere una squadra molto ben organizzata in difesa. Sconfitte a Barcellona e Marsala? Nel primo caso abbiamo interpretato male la gara ed in un campo ai limiti della praticabilità avremmo dovuto pure noi giocare palla lunga e pedalare come hanno fatto loro. Con il Mazara abbiamo sbagliato l’approccio perchè abbiamo incassato due gol che sono stati inguardabili, oltre che evitabili. Sui loro due primi gol abbiamo commesso degli errori nei vari reparti; è stato difficile tentare di recuperare perchè la gara era compromessa da subito, seppur abbiamo provato a riaprire la contesa. Abbiamo perso meritatamente. Prossime due gare? Non saranno sicuramente gare abbordabili. Oggi l’Fc Messina ha pareggiato a Taormina e sicuramente domenica prossima troveremo una squadra galvanizzata ed un ambiente carico su un campo in terra battuta, una superficie che non ci favorirà. Serie D? Sappiamo di dover vincere tutte le partite in modo tale da poter aspettare eventuali passi falsi delle nostre avversarie. Sicuramente ci giocheremo le nostre carte fino all’ultimo minuto dell’ultima partita>>.

Intervistato dai nostri microfoni a fine partita, l’allenatore della Catania San Pio X Carlo Breve ha parlato della sconfitta  della sua squadra, ma anche dei suoi trascorsi con l’Acireale:

<<Per me è sempre bello tornare ad Acireale; è una emozione importante perchè mi sento granata dentro per quanto riguarda l’appartenenza calcistica. La sconfitta odierna? La prestazione della mia squadra è stata ottima, ma il calcio si decide sugli episodi e diciamo che in questo periodo da questo punto di vista siamo sfortunati. Dobbiamo  restare tranquilli e continuare a lavorare. I nostri demeriti? Abbiamo  avuto diverse occasioni da rete, ma dovevamo essere più concreti. Diciamo che sotto porta non siamo stati fortunati. Paragone fra il mio Acireale e quello attuale? Beh, il  passato non conta più. Il mio Acireale era una squadra superiore a questa categoria e non c’entrava nulla con questo tipo di torneo. Era un altro contesto ed un’altra situazione, per cui è difficile fare paragoni; penso comunque che il mio Acireale avrebbe vinto questo campionato attuale con molti punti di vantaggio, ma questo non conta più. L’Acireale oggi? I granata venivano da un periodo brutto viste le due sconfitte, avevano bisogno di trovare un episodio favorevole per sbloccare la gara e l’hanno trovato. Penso che se l’Acireale non avesse trovato quel episodio al 35′, gli acesi avrebbero fatto fatica a vincere. Il primo gol dell’Acireale in fuorigioco? No, non posso giudicare quest’episodio perchè mi trovavo troppo distante dall’azione>>.

Nella foto, a cura di Franco Barbagallo di Acifotopress, il momento del gol del vantaggio del capitano dell’Acireale Giuseppe Cocuzza.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche
Close
Back to top button