fbpx
Senza categoriaSport

Acireale Calcio, Conti: “Con la giusta mentalità andremo lontano”

Dopo l’acquisto di Fabio Arena che ieri ha rilasciato un’intervista ai nostri microfoni, sempre riguardo il centrocampo l’Acireale ha concretizzato l’arrivo di Daniele Conti, il cui ingaggio servirà ad alzare ulteriormente la qualità di un organico costruito in estate per puntare alla promozione in serie D.

Nato a Palermo il 27/05/1989, Daniele Conti vanta anche lui una carriera di tutto rispetto, avendo già militato in formazioni di categoria superiore come Arezzo, Sud Tirol Alto Adige, Noto, Akragas e Siracusa nell’ultima stagione. In questo primo scorcio di annata, Conti ha giocato in Eccellenza calabra con il Gallico Catona, formazione con cui ha segnato otto reti in dodici partite. Mediano completo, Conti numeri alla mano dimostra di essere un centrocampista con il vizio del gol. Raggiunto telefonicamente, Conti ha parlato della sua nuova esperienza calcistica all’Acireale.

Daniele, prima di tutto ti chiedo cosa ti ha convinto ad accasarti all’Acireale…

<<C’è da dire che in questa sessione invernale del calciomercato mi hanno cercato diverse società anche di serie D, però l’Acireale mi ha presentato l’ambizioso progetto di vincere il campionato e di conseguenza ho scelto di scendere di categoria dato che per il blasone della piazza acese, giocare ad Acireale in Eccellenza, certamente fornisce più stimoli rispetto a giocare in serie D con altre società. Tutto è iniziato da una chiamata del d.s. Santo Palma che mi ha offerto la possibilità di giocare ad Acireale. Abbiamo trovato un’intesa e così è iniziata questa avventura. In questa prima parte di stagione ho giocato in Calabria con il Gallico, formazione con cui mi sono trovato bene, ma senza nulla togliere al Gallico, giocare ad Acireale è tutta un’altra cosa perchè qui c’è quell’atmosfera tipica delle piazze con un passato importante>>.

Conoscevi già qualcuno dei tuoi nuovi compagni di squadra? Inoltre ti chiedo come è stato il tuo impatto con la nuova realtà…

<<Si, ho ritrovato nello spogliatoio calciatori con cui ho giocato in passato come Contino, Arena, Zappalà, Gambino, anche lui palermitano come me, ed infine Millesi, calciatore che conosco di fama dato il suo passato fra i professionisti. L’impatto con l’Acireale e con l’ambiente granata è stato positivo>>.

Domenica scorsa hai esordito in maglia granata a Troina, gara finita per 0-0. Come è stato il tuo debutto in maglia granata?

<<Senza dubbio la partita di Troina non era facile. Credo che quello conquistato a Troina sia stato un buon pareggio perchè abbiamo giocato contro un’ottima squadra su un campo ostico; a tal proposito, a mio modo di vedere, credo che tante formazioni nella seconda parte di stagione perderanno punti a Troina perchè loro in casa sono molto forti. Tuttavia, penso che avremmo potuto fare di più, ma non siamo stati fortunati: basti pensare che poteva benissimo starci un calcio di rigore a nostro favore>>.

Domenica prossima affronterete la capolista Rocca Capri Leone..

<<Sarà una partita complicata, anche perchè loro se occupano la prima posizione in classifica, certamente non è un caso dato che sono una buona squadra. Sarà una partita difficile; loro senza dubbio, avendo a disposizione due risultati su tre, verranno ad Acireale per difendersi e per colpire in contropiede, ma noi fin dall’inizio dovremo scendere in campo con il giusto atteggiamento. Sappiamo solo che dobbiamo battere il Rocca Capri Leone per tornare in piena corsa per vincere questo campionato e cercheremo di vincere questa partita per noi fondamentale>>.

Insieme a calciatori come Millesi, Arena e Truglio formi una linea di centrocampo di assoluto valore per l’Eccellenza. Non pensi che le attuali condizioni del manto erboso del “Tupparello” potrebbero penalizzare le vostre qualità tecniche?

<<Io credo che le condizioni del terreno di gioco siano solo dei dettagli perchè nel calcio per vincere ci vogliono un insieme di tante altre qualità. Prima di tutto penso che bisogna affrontare le partite con la giusta mentalità e con il giusto atteggiamento; a mio modo di vedere quest’Acireale ha un organico di calciatori attrezzato per puntare al salto di categoria in serie D, ma solo se giocheremo con la giusta mentalità potremo arrivare fino in fondo sia in campionato che in Coppa Italia>>.

Fonte foto: Vincenzo Profeta.

 

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button