fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaSenza categoria

Acireale, addio al Salone dell’Orientamento. Nasce “Life Design”

Il Salone dell’Orientamento chiude i battenti. Dopo dieci anni di onorato servizio, l’happening che per tre giorni metteva a confronto studenti delle scuole medie con gli istituti superiori, quelli delle superiori con l’Università, e i laureandi col mondo del lavoro, è stato definitivamente mandato in pensione.

L’orientamento per gli studenti ci sarà ancora, sempre organizzato dall’amministrazione comunale e sempre col supporto del Quadrivio e del Credito Siciliano, ma il luogo d’incontro, da fisico, diverrà virtuale, spostandosi in Rete: “Abbiamo pensato di modificare l’approccio all’orientamento – spiega l’assessore all’Istruzione Adele D’AnnaL’interesse per il Salone era un po’ sceso perché l’orientamento di carattere informativo viene ormai effettuato con gli Open day organizzati dagli istituti stessi, e in cui le famiglie e i ragazzi hanno modo per intere giornate di visitare direttamente le scuole. Enti in Rete punterà quindi maggiormente sull’orientamento di carattere formativo, un approccio più moderno ed efficiente. Si è deciso perciò di portare avanti un progetto alternativo sperimentale telematico, che per il primo anno coinvolgerò gli istituti Fuccio La Spina e Galilo Galilei. E’ il progetto Life Design, realizzato in collaborazione che prevede un approccio all’orientamento volto a far capire ai ragazzi le proprie attitudini e i propri interessi e attraverso percorsi schede e questionari telematici”.

Si chiude così un’esperienza inventata dall’amministrazione Garozzo, sotto la guida dell’assessore Nives Leonardi, che di anno in anno era cresciuta ampliando i propri margini anche al di fuori del livello comunale, coinvolgendo istituti scolastici anche di Catania e di Giarre, e ricevendo, al massimo del proprio splendore, anche un riconoscimento da parte del Ministero dell’Istruzione.

Ovvio che chi allora sosteneva la giunta Garozzo oggi, dagli scranni dell’opposizione, si dispiaccia della scelta operata dalla giunta Barbagallo: “CambiAmo Acireale cambia anche i servizi verso i nostri giovani – lamenta infatti il consigliere comunale Giuseppe CalìCon la cancellazione del Salone dell’Orientamento viene meno un evento che aiutava i giovanissimi a indirizzarsi verso le proposte formative presenti nel territorio. Ho posto anche il problema in Consiglio comunale perché ancora una volta si constata la distrazione e la disattenzione di quest’amministrazione verso le famiglie e i suoi utenti più giovani, distante dal territorio e che pensa solo ad autolodarsi”.

Raffaele Musumeci

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker